Attualità | lunedì 14 luglio 2014 16:06

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Ricerca

Attualità | martedì 05 giugno 2012, 11:53

Tempo di vacanze, voglia di mete lontane. E il passaporto?

Condividi |  

Attenzione alla foto tessera e alle nuove regole per i minori che devono avere il passaporto individuale

Le vacanze si avvicinano e i più fortunati si stanno preparando a raggiungere mete lontane. E il passaporto? Perche' non si sa bene per quale strano processo mentale, siamo soliti prima prenotare viaggi con mete esotiche e poi dopo, solo dopo, pensare ai documenti. Siccome per fare il passaporto ci vuole un certo tempo tecnico, e' necessario attivarsi in tempo per non rischiare di dover rinunciare alla vacanza.

Inoltre - per aumentare la sicurezza, sveltire le procedure e attenersi ai parametri europei - sono stati introdotti dei nuovi criteri, che vanno rispettati se non si vuole vedere respinta la pratica e quindi allungare i tempi d'attesa.

Vediamo come si deve fare per non sbagliare: la domanda per il rilascio - redatta su modulo prestampato da prendere in questura - puo' essere consegnata in questura, ai carabinieri e in Comune. Alla domanda va allegato un documento di riconoscimento, due foto formato tessera identiche e recenti, un contrassegno telematico di 40,29 euro che ha validita' un anno. Versamento di 42,50 euro su bollettino postale intestato a: ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro. Specificare nella causale: importo per il rilascio del passaporto elettronico.

Nella questura di Cuneo nell'anno passato sono stati rilasciati oltre 20mila passaporti, molti di più rispetto all'anno precedente, quando il numero si e' fermato a 17mila. In parte l'aumento e' dovuto alla nuova regola per la quale anche i minori devono viaggiare con il loro passaporto individuale e non e' più valida la semplice iscrizione sul documento dei genitori.

Per richiedere il passaporto per i più piccoli e' necessario l'assenso di mamma e papa'.

Gli sportelli dell'ufficio della questura di via Torino a Cuneo, sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e per il ritiro della pratica il giovedì dalle 15 alle 17. Altrimenti, per la consegna della documentazione - sempre in orario di ufficio - in Comune o presso la stazione dei carabinieri. Portando le pratiche direttamente in questura il tempo d'attesa e' circa di 20 giorni

NaMur

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore