/ Cronaca

Cronaca | 08 ottobre 2013, 09:55

Fossano: marocchino 27enne armato di tre coltelli semina il panico e ferisce due giovani ed un carabiniere

Serata di terrore per alcuni ragazzi che davanti ad un locale della città hanno incontrato il 27enne: aggrediva tutti coloro che gli capitavano a tiro.

Fossano: marocchino 27enne armato di tre coltelli semina il panico e ferisce due giovani ed un carabiniere

Sono stati momenti di terrore quelli vissuti da alcuni giovani fossanesi nella notte di domenica. A farne le spese sono stati due ignari  giovani fossanesi che si stavano godendo la serata fuori da un locale di ritrovo  anche se il bilancio di una notte di follia di un ragazzo marocchino poteva essere tragico e molto più grave. Infatti a turbare la movida fossanese è stato un giovane extracomunitario  il quale, per motivi non ancora definiti si è armato di tre grossi coltelli e, girando per le vie del centro cittadino di Fossano ha aggredito tutti coloro che gli capitavano a tiro.

Era infatti la mezzanotte di sabato scorso quando, dal buio,  sbuca improvvisamente  F.M., cittadino marocchino di anni 27, già noto alle cronache giudiziarie per reati contro il patrimonio e la persona, il quale, senza motivo, inizia a menare fendenti con due grossi coltellacci che aveva con se  sino a che non riesce a raggiungere un ignaro ragazzo fossanese che stava conversando con altri giovani all’esterno di un locale di Via San Giovanni Bosco. Fortunatamente il ragazzo, avvedutosi all’ultimo della presenza dell’aggressore, riesce a schivare  parzialmente il fendente ed a scappare mentre tra gli altri presenti, circa una cinquantina di giovani  vi è un fuggi – fuggi generale tra grida di paura. L’extracomunitario comunque non demorde e si mette all’inseguimento di chi gli capita a tiro sino a che  riesce a raggiungere una ragazza sedicenne a cui punta uno dei coltelli alla gola. La malcapitata terrorizzata tenta di scappare ma l’aggressore le sferra una coltellata ad un fianco che fortunatamente colpisce la borsa che la ragazza teneva a tracolla provocandole un taglio di circa 15 centimetri nel pellame. La ragazza comunque riesce a sfuggire alla presa ed ad allontanarsi. Nel frattempo, qualcuno avvisava  i Carabinieri che arrivano in breve tempo con sul posto due pattuglie. Subito individuano l’aggressore con ancora in mano i grossi coltelli che  alla vista dei militari scappa. Ne nasce un inseguimento a piedi per le vie del centro cittadino sino a che viene  l’aggressore raggiunto; ne nasce quindi una colluttazione con i militari che a stento riescono a disarmarlo ed ad immobilizzarlo e, questa volta, a rimanere ferito è uno dei carabinieri intervenuti che viene colpito ad una mano.

Portato in caserma l’aggressore è stato tratto in arresto per lesioni aggravate, porto abusivo di arma da taglio e resistenza a pubblico ufficiale. Nel frattempo si è scoperto che su di lui pendeva già un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.

Il giovane accoltellato è stato invece soccorso dal 118 e medicato al  pronto soccorso dell’ospedale di Savigliano dove gli è stata rilasciata una prognosi di 10 giorni per la ferita riportata.

L’arrestato si trova ora in carcere a Cuneo.

 

 

 

cs

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium