/ Cronaca

Cronaca | 14 giugno 2010, 10:45

Tutor sulla A6: da domani sarà attivo anche nel tratto Marene-Carmagnola

La presenza del tutor è segnalata da appositi cartelli

Tutor sulla A6: da domani sarà attivo anche nel tratto Marene-Carmagnola

Nessuna multa nella prima settimana di rilevamento della velocità tramite il sistema Tutor attivo dal 1° giugno sulla A6. Dopo 15 giorni di presenza del tutor sulla tratta compresa tra il km 118+524 nel comune di Quiliano (Savona) e il km 122+555 in comune di Savona, in direzione Savona; tra il km 91+103 nel comune di Castelnuovo di Ceva e il km 85+079 nel comune di Priero, in direzione Torino, domani dovrebbe scattare l'attivazione nel tratto Marene-Carmagnola, tra il km 33+487 nel comune di Cherasco e il km 14+488 nel comune di Carmagnola, in direzione Torino; tra il km 14+488 nel comune di Carmagnola e il km 33+487 nel comune di Cherasco, in direzione Savona. Salvo contrattempi dell'ultimo minuto, infatti, con il 15 giugno dovrbbe essere completo il controllo dell'autostrada A6 da parte di questo sistema di rilevamento della velocità, ormai presente nelle principali autostrade d'Italia.

La presenza del sistema Tutor è segnalata da appositi cartelli posti ad almeno 300 metri dall'inizio del punto di rilevazione. Lo strumento rileva la velocità media dei veicoli in un determinato tratto stradale. Il primo strumento registra la velocità reale e fotografa il mezzo; il secondo, posto a distanza di alcuni chilometri, individua la velocità media. La tolleranza è di cinque chilometri orari rispetto al limite; sforando entro i 10 si incorre in una multa tra 38 e 155 euro, oltre ai 10 e fino ai 40 la multa sale fino a 624 euro e c'è anche la decurtazione di 5 punti dalla patente. Dai 40 ai 60 chilometri in eccesso, la sanzione da 370 a 1.458 euro e decurtazione di 10 punti e possibile sospensione della patente. Entro o al di là dei 60 chilometri, maxi multa da 500 a 2 mila euro, 10 punti in meno e sospensione della patente da 6 a 12 mesi.

Qualche dato sulla privacy. Sul sito di Autostrade per l'Italia si legge: "Un grosso sforzo è stato fatto al fine di tutelare la privacy dei viaggiatori. Le targhe dei veicoli che rispettano i limiti di velocità vengono immediatamente cancellate e non è inoltre possibile tracciare un veicolo attraverso il Tutor per fini diversi da quelli legati al calcolo della velocità".

 

B. S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium