/ Attualità

Attualità | 11 dicembre 2010, 17:00

Pannolini “Ecobio” dal comune di Cherasco ai nati dal 2011

Per il benessere del bimbo, la tutela dell’ambiente e il risparmio economico

Pannolini “Ecobio” dal comune di Cherasco ai nati dal 2011

A tutti i nati dal 1° gennaio 2011 la Città di Cherasco farà dono di un kit di pannolini lavabili, così detti “EcoBio”. È un occhio di riguardo dell’Amministrazione verso le giovani famiglie che crescono e verso l’ambiente: tre infatti sono i benefici che ne potrebbero derivare dall’utilizzo, il benessere dei bimbi, il risparmio economico e la tutela dell’ambiente. L’intenzione è quella di promuovere l’utilizzo dei pannolini lavabili in cotone 100% in sostituzione dei classici “usa e getta” proprio per i seguenti motivi: essendo costituiti da fibre naturalmente assorbenti che garantiscono la traspirazione fanno diminuire i casi di irritazione (il sederino dei bambini non resta a contatto con la plastica e con i componenti chimici utilizzati negli “usa e getta”). Secondo si risparmia perché considerando che si cambiano circa 6.000 pannolini “usa e getta” nei primi 3 anni di vita di ciascun bimbo con un costo compreso tra i 1.500 e i 2.000 Euro, con i lavabili la spesa scende dai 200 agli 800 Euro, a seconda della misura e del modello scelto, spesa che addirittura si annulla se i pannolini saranno utilizzati per i fratellini e le sorelline successivi. Infine un occhio all’ambiente: i circa 6.000 pannolini “usa e getta” utilizzati nei primi 3 anni dai piccoli si trasformano in una tonnellata di rifiuti indifferenziabili, che sarebbero il 10% dei rifiuti urbani (l’alta assorbenza è garantita da sostanze dannose per l’ambiente, come plastica e sostanze chimiche) che presumibilmente richiederebbero almeno 500 anni per decomporsi; senza considerare che i rifiuti organici dei pannolini usati rischiano di contaminare il terreno e le falde acquifere.  

I pannolini “EcoBio”, lavabili in cotone 100%, non richiedono di essere stirati, si mettono in lavatrice come gli altri panni, poi si asciugano e profumano come se fossero nuovi. Il tempo che questa scelta necessita, non è tanto: le mamme che già aderiscono all’iniziativa (abbastanza diffusi in Austria, in Germania, e in Svizzera; in Italia qualche Comune, per ridurre i costi di smaltimento dei rifiuti, ne sta incoraggiando la diffusione) hanno calcolato che servono solo tre minuti al giorno, quindi 20 alla settimana per aiutare l’ambiente e anche la pelle del neonato. Nel nuovo anno, quando i genitori andranno all’ufficio demografico del Comune per fare l’atto di nascita del proprio figlio riceveranno il kit così composto: una mutandina impermeabile di cotone 100% traspirante; 2 pezze di cotone 100%; 2 telini; 1 gancetto snappy clip; istruzioni per l’uso e manutenzione; confezione a sacchetto in carta tessuto. Il kit servirà come inizio, il progetto infatti prevede incontri per spiegare il giusto utilizzo dei pannolini “EcoBio”, per il confronto delle problematiche, per la discussione di eventuali punti di vista, per il raffronto tra chi li utilizza. "Si tratta di un modo – spiegano gli assessori che stanno seguendo il progetto fin dalla sua nascita, Massimo Rosso per l’assistenza e Sergio Barbero per l’ecologia – per essere vicino alle famiglie, per cercare di far risparmiare in un momento di particolare difficoltà economica i neo genitori e le famiglie numerose. E, al tempo stesso, un modo per rispettare l’ambiente e tutelarlo, se si considera che con i tradizionali pannolini “usa e getta” andiamo a inquinarlo al punto che poi ci vanno secoli per smaltire i rifiuti che ne derivano. Insomma in un momento delicato come è questo che stiamo attraversando, anche per quanto riguarda il problema smaltimento rifiuti, sarebbe bene che iniziassimo dalle piccole cose quotidiane a cambiare abitudini, come può esserlo un cambio di pannolino ai nostri piccoli nati". (c.s.)

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium