/ Attualità

Attualità | 04 settembre 2011, 12:00

Giornata di studi dedicata a Monsignor Giovanni Battista Gianolio sabato ad Alba

Si alterneranno testimonianze e interventi quale tributo alla memoria del sacerdote e della sua azione sociale, contraddistinta da un forte impegno in favore della classe lavoratrice fin dalla metà del secolo scorso

Monsignor Giovanni Battista Gianolio

Monsignor Giovanni Battista Gianolio

La Fondazione Ferrero e la Diocesi di Alba invitano a ricordare, a un anno dalla scomparsa, la figura e l’opera di Monsignor Giovanni Battista Gianolio (Isolabella, 1925 – Alba, 2010), con il convegno "Missione Lavoro". Sabato 10 settembre 2011, presso l’auditorium della Fondazione Ferrero, si alterneranno testimonianze e interventi quale tributo alla memoria del sacerdote e della sua azione sociale, contraddistinta da un forte impegno in favore della classe lavoratrice fin dalla metà del secolo scorso.  

Ordinato sacerdote nel 1949, curato nella parrocchia di San Damiano ad Alba, negli anni Cinquanta don Giovanni Battista Gianolio diventa Cappellano del lavoro. La città di Alba sta vivendo il momento del passaggio da realtà agricola-mercatale a polo industriale, con importanti aziende basate sul territorio. C’è bisogno di formare un gran numero di nuovi lavoratori che da contadini diventino operai. In tale momento di slancio della realtà socio-economica dell’Albese, così come del Paese tutto, occorre esser preparati a interpretare le trasformazioni del mondo del lavoro: le intuizioni di don Gianolio contribuiscono in maniera determinante a questa preparazione. Nel 1958 fonda una scuola professionale – prima INAPLI (Istituto Nazionale per l’Addestramento e il Perfezionamento dei Lavoratori dell’Industria), quindi, dagli anni Settanta, Centro di formazione professionale regionale, con corsi di meccanica, elettronica, elettrotecnica, moda. La dirige fino al 1990.

Parroco di San Cassiano dal 1965 al 1996, nel 1994 don Gianolio è nominato dal Vescovo di Alba Vicario generale della Diocesi: è di nuovo un momento importante della vita diocesana, in cui si cerca di instaurare un rapporto rinnovato con il laicato e di integrare sempre più le diverse realtà parrocchiali, cercando nuove aperture e collaborazioni con le popolazioni.

Una borsa di studio

Il convegno in memoria di Mons. Gianolio sarà inoltre l’occasione per la consegna di una Borsa di studio a lui intitolata: sarà assegnata al seminarista Savio Manzone, per gli studi in Morale sociale con specializzazione in Pastorale sociale del Lavoro presso l’Università Lateranense a Roma.

"Scuola e Lavoro"

Una preziosa testimonianza filmata dell’impegno di don Gianolio

Il convegno permetterà inoltre al pubblico di rivedere un filmato d’epoca, girato al principio degli anni Sessanta, che documenta le prime attività dell’INAPLI. "Scuola e Lavoro", si intitola il film, realizzato dal cineamatore albese Antonio Buccolo e prodotto da don Gianolio con l’appoggio di Foto Beppe, storica bottega fotografica di Alba. Del film, che dura poco più di dieci minuti, è stata recuperata – nell’archivio personale di Buccolo, che l’ha gentilmente concessa – una versione su pellicola in 16 millimetri, montata e completa di titoli, ma priva della banda sonora (un commento fuori campo dello stesso don Gianolio, che sarebbe interessante ritrovare e reintegrare). Girato in bianco e nero, "Scuola e Lavoro" mostra gli studenti dei laboratori di elettronica e meccanica, le studentesse dei corsi di taglio e cucito, i loro insegnanti e le loro realizzazioni; ci permette inoltre di visitare le aule e gli spazi della prima sede dell’Istituto, presso i locali adiacenti alla chiesa di Cristo Re. Il documentario termina con una sequenza suggestiva, che forse nella dimensione priva del sonoro acquista una sua maggiore incisività (anche estetica), girata sul cantiere della sede definitiva: un grande complesso scolastico che, su progetto dell’architetto Ugo Dellapiana, stava sorgendo a partire dal 1963 nel nuovo quartiere di San Cassiano. Lo scopo del film, oltre che alla documentazione interna, va riferito senz’altro alle sue potenzialità di “biglietto da visita”, veicolo efficace di illustrazione della bontà e serietà del progetto formativo presso le aziende del territorio albese, gli interlocutori principali dell’INAPLI – oggi APRO. Alle testimonianze orali degli ex allievi e degli amministratori che porteranno i loro contributi di memoria e di analisi al convegno, sarà dunque possibile affiancare la visione di un “cinegiornale” locale affascinante e prezioso.

 

Missione Lavoro

Giornata di studi dedicata a Monsignor Giovanni Battista Gianolio

Sabato 10 settembre 2011

Auditorium della Fondazione Ferrero, Strada di mezzo 44, Alba

 

Ore 9.30

Apertura del convegno

S.E. Mons. Giacomo Lanzetti Vescovo di Alba          

 

Saluti delle autorità

Maurizio Marello Sindaco di Alba

Silvia Colombatto Sindaco di Isolabella

Giuseppe Rossetto Vicepresidente della Provincia di Cuneo

Alberto Cirio Assessore della Regione Piemonte

Ore 10

Giovanni Battista Gianolio, un Pastore

Ettore Paganelli Don Gianolio sacerdote nel sociale           

Mons. Cesare Battaglino Don Gianolio sacerdote nella comunità ecclesiale

Ore 11

Testimonianze

Giangiacomo Toppino Don Gianolio e la città di Alba

Piercarlo Sibona Don Gianolio e la Ferrero

Don Gianfranco Marengo Don Gianolio e la Parrocchia di San Cassiano

Proiezione del film di Antonio Buccolo "Scuola e Lavoro"

 

Interventi di ex allievi dell’INAPLI coordinati da Don Renzo Castello

 

Ore 12 La pastorale del lavoro oggi

Intervento di Don Daniele Bortolussi

Direttore dell’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro, Arcidiocesi di Torino

 

Conclusioni

S.E. Monsignor Giacomo Lanzetti

 

Coordina il convegno Roberto Fiori, giornalista

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium