/ Attualità

Attualità | 02 novembre 2011, 17:33

Il sindaco di Gambasca: "Abbattete arbusti ed alberi che possono essere pericolosi o di intralcio allo sgombero neve"

Il termine ultimo è il 20 novembre: poi se ne occuperà direttamente il Comune con addebito delle spese sostenute a carico dei proprietari dei terreni rivelatisi inadempienti

Il sindaco di Gambasca Erminia Zanella

Il sindaco di Gambasca Erminia Zanella

I proprietari dei terreni dislocati lungo i cigli delle strade comunali via Comba Nari, via Blone e via Brich Genre hanno tempo sino al 20 novembre prossimo per procedere al taglio degli alberi e degli arbusti che potrebbero causare situazioni di pericolo e che durante il periodo invernale potrebbero rivelarsi causa di intralcio alle operazioni di sgombero neve. Lo ha stabilito, con una propria ordinanza, il sindaco di Gambasca, Erminia Zanella che ha altresì stabilito come “in caso di mancata esecuzione delle operazioni di taglio da parte dei proprietari frontisti, le stesse verranno effettuate dall'Amministrazione Comunale con addebito delle spese sostenute a carico degli stessi”.
Nello specifico i proprietari interessati dovranno provvedere, al taglio ed allo sgombero degli arbusti per una fascia di 1,5 metri dal ciglio stradale con allontanamento degli scarti di lavorazione, al taglio delle piante di alto fusto per una fascia di 3 metri dal ciglio stradale con allontanamento degli scarti di lavorazione e al taglio delle piante di alto fusto poste ad una distanza superiore a 3 metri dal ciglio stradale che risultano essere pericolose.

Sarà necessario – perché la burocrazia vuole ovviamente la sua parte - comunicare preventivamente l’abbattimento agli Uffici Comunale, alla Stazione di Barge del Corpo Forestale dello Stato ed allo Sportello Forestale della Comunità Montana Valli del Monviso. 

W.A.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium