/ Curiosità

Curiosità | 24 dicembre 2012, 08:24

Gaia Gaja a 33 anni tra le donne più influenti del vino nel mondo

La rivista inglese, The Drinks Business, ha stilato la classifica delle “Top 50 most powerful women in wine”, che mette in fila le donne più potenti del vino nel mondo: nella lista Gaia figura al dodicesimo posto

Gaia Gaja a 33 anni tra le donne più influenti del vino nel mondo

E’ proprio lei, Gaia Gaja, 33 anni, figlia d’arte di Angelo Gaja, il sovrano assoluto del Barbaresco, la donna più influente del vino italiano nel mondo.


La rivista inglese, The Drinks Business, ha stilato la classifica delle “Top 50 most powerful women in wine”, che mette in fila le donne più potenti del vino nel mondo: nella lista Gaia figura al dodicesimo posto.


Trovare spazio, emergere nel panorama mondiale del vino, dietro la figura carismatica del padre, non era assolutamente impresa da poco, ma la passione, la bravura e la personalità hanno avvicinato Gaia al podio assoluto.


L’erede di famiglia ce l’ha fatta!


Dopo gli studi di economia in California, ha assunto alte responsabilità di direzione nella prestigiosa azienda di famiglia, occupandosi delle tenute in Toscana, 27 ettari a Montalcino e 110 ettari a Bolgheri e collaborando con il padre nelle terre del Barbaresco.

Nella lista compaiono i nomi di manager, produttrici di eccellenza, figure simbolo nel panorama mondiale del vino che influenzano l’intero settore, che hanno voce e peso nel destino delle più prestigiose aziende vinicole.


Il ruolo di Gaia è anche quello di ambasciatrice, continuando a diffondere ed affermare le prestigiose etichette di famiglia oltre confine, e rappresenta il volto nuovo e giovane del brand tra i più noti al mondo.


Parlare bene dell’azienda di Angelo Gaja è quasi superfluo: si può affermare, senza timori di essere smentiti, che sia il marchio più conosciuto all’estero e la bandiera più prestigiosa del Piemonte vitivinicolo.


Un’azienda che ha ottenuto risultati eccellenti frutto di una forte passione, entusiasmo e grande spirito di sacrificio, oltrechè di un’attenzione profonda alla sostenibilità ambientate e sociale.


E scusate se è poco di questi tempi!

Andrea Di Bella (mondo del gusto)

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium