/ Cuneo e valli

Cuneo e valli | 30 gennaio 2013, 17:05

Levaldigi: FARE per Fermare il Declino-Cuneo si esprime sulla "commedia della politica nostrana"

"Bastava un po' di buonsenso per capire che non solo non può esistere un aeroporto a 50 km da un altro aeroporto, Caselle"

Levaldigi: FARE per Fermare il Declino-Cuneo si esprime sulla "commedia della politica nostrana"

L'aeroporto di Levaldigi non rientra nel piano nazionale dei Trasporti, diventa uno scalo regionale, la politica in coro piange, ma in realtà a piangere sono i cittadini della Provincia di Cuneo.

Già, perchè gli stessi cittadini a cui vengono tagliati servizi essenziali come i posti letto negli ospedali, la rimozione efficiente della neve dalle strade, devono assistere all'atto finale di una commedia durata tanti anni e costata milioni di euro.

La commedia della politica nostrana, dall'ex-Presidente Quaglia al Presidente Dardanello, che per anni hanno raccontato la favola dell'aeroporto di Levaldigi come importante infrastruttura del territorio, quando bastava un po' di buonsenso per capire che non può esistere un aeroporto, piantato in mezzo alla campagna e senza collegamenti autostradali, a soli 50 km da un altro aeroporto, quello di Torino-Caselle, che lavora sotto al 50% delle sue potenzialità.

Eppure da destra come da sinistra ci si è accaniti in un progetto che non aveva futuro, senza le conoscenze specifiche del settore del trasporto aereo, per miopi fini elettorali e trovare un posto agli amici ed agli amici degli amici.

Per fermare il declino di questo paese bisogna chiudere con questo modo di fare politica, fuori gli incompetenti, basta con le logiche clientelari, meno spese, meno tasse e più risorse ai servizi essenziali.

FARE per Fermare il Declino  Cuneo

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium