/ 

| 02 marzo 2013, 18:07

Fossano: Costituita l’Unità Medico Veterinaria Volontaria in Protezione Civile

Il mondo della veterinaria pubblica da tempo si è posto il problema, mediante la Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva ed alcune Associazioni di volontariato di categoria, di porre a disposizione le proprie professionalità e le proprie esperienze

Fossano: Costituita l’Unità Medico Veterinaria Volontaria in Protezione Civile

 

            Martedì 26 febbraio si è costituita a Fossano presso la sede della Protezione Civile della Provincia di Cuneo “l’Unità Medico Veterinaria Volontaria in Protezione Civile”. Questa nuova unità va ad integrarsi ad un progetto sperimentale realizzato dalla Protezione Civile della Provincia di Cuneo, mirato a costituire un nucleo sanitario integrato per le emergenze denominato “Posto di assistenza Socio Sanitaria” (PASS). Tale struttura, riconosciuta recentemente dal Ministero della Salute su parere favorevole della Conferenza Stato Regioni, è composta da un’unità medico-infermieristica, da un’unità psicologica, da quella farmaceutica, ora anche da quella veterinaria. La lungimiranza del Presidente del Coordinamento provinciale volontari della Protezione Civile di Cuneo Dr Roberto Gagna ha consentito la realizzazione di tale progetto coordinato dal chirurgo Dott. Elsio Balestrino; il nucleo è già stato sperimentato con successo nel recente evento calamitoso del terremoto dell’Emilia, esperienza che ha messo in evidenza la necessità di un  collaudato rapporto di collaborazione  tra diverse professionalità volte ad ottenere la stesso obiettivo sanitario; l’integrate in una struttura quale la Protezione Civile  assicura un efficiente sistema logistico ed organizzativo.

La recente esperienza emiliana ha evidenziato la necessità di completare questa struttura con un’unità veterinaria, necessità dettata dalle numerose problematiche presentatesi in tale contesto; le principali esigenze di carattere veterinario riguardano la gestione degli animali da reddito, delle derrate alimentari, delle mense nei campi di accoglienza, ma anche per la presenza, in tale ambito, di un numero rilevante di animali d’affezione, molto utili per dare sostegno ai loro proprietari, ma non da tutti tollerati in ambienti, quali sono i campi di accoglienza, caratterizzati da spazi ristretti e da un’atmosfera non certo serena e distesa.

Il mondo della veterinaria pubblica da tempo si è posto il problema, mediante la Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva ed alcune Associazioni di volontariato di categoria, di porre a disposizione le proprie professionalità e le proprie esperienze in situazioni di emergenza; è nata così in Piemonte l’Associazione per la Cooperazione Internazionale, la quale sta realizzando importanti progetti in Bielorussia ed ora l’Unità veterinaria per le emergenze. Quattordici Veterinari, provenienti da varie parti della Provincia di Cuneo, ma anche del torinese si sono trovati a Fossano per redigere l’atto costitutivo, approvare lo statuto e designare le cariche rappresentative. E’ stato eletto Presidente Guido Giordana di Borgo S. Dalmazzo, vicepresidente Adalberto Lucignani di Cuneo, segretario Giovanni Ercole di Bra e tesoriere Annibale Torelli di Scagnello – Ceva. A breve si darà corso agli adempimenti previsti per il riconoscimento dell’Associazione come ONLUS, in modo da poter essere operativi nel più breve tempo possibile.

 

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium