/ Cronaca

Cronaca | 25 agosto 2013, 07:52

“Non sputate sentenze, non dategli nomignoli spregevoli, perché lui spregevole non lo è mai stato con noi”

Lo straordinario e vibrante ritratto di un’ex allieva del professor Valter Giordano: “Ho amato le sue lezioni, le ho assorbite come se quella fosse l’ultima ora della mia vita; mi ha aiutato ad imparare a vivere, mi ha dato la forza di gioire delle piccole cose, mi ha insegnato con che misura guardare il mondo e coloro che lo abitano”

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Buongiorno direttore,

Sono una ex studentessa del professore (oramai diventato tristemente famoso) di cui tutti parlano in questi giorni. Mi ero ripromessa di non parlare e di aspettare, ma temo che la mia tristezza potrebbe soffocarmi.

Ho venti anni e in questi giorni ho imparato una dura lezione che non dimenticherò mai nella vita: impieghiamo tantissimi anni per farci una buona nomina, bastano poche ore perché tutto ciò che di buono abbiamo fatto venga dimenticato.

Così è successo a Giordano Valter.

Premetto che non sono qui per accusare, né per difendere, la giustizia è l’unica che ha diritto di parola per questa brutta storia, ma.... Posso pur sempre parlare di un professore che mi ha sempre e solo fatto del bene da quando lo conosco.

Giordano Valter è così: un uomo che guarda TUTTI esclusivamente negli occhi e se sposta lo sguardo, questo si posa sul suo maglioncino, che per lui ha sempre delle macchie da grattar via.

E’ un uomo che quando ti deve fare un bel complimento (uomo o donna che tu sia) ti dice sempre “Hai una bella anima.”.

E’ un uomo che, per incoraggiarti, invece di un 6 e mezzo, ti dà un 7=.

E’ un uomo che sa far ridere e sa coinvolgerti talmente tanto nella recitazione del "Conte Ugolino” che ti metteresti a piangere, lì, sul banco. Lui l’ha fatto.

E’ un uomo che non si vanta mai, non si crede superiore a nessuno, anzi! Ci chiedeva sempre scusa, perché dovevamo “sopportarlo”!

E’ un uomo che aiuta chiunque e a qualunque prezzo, anche a costo di faticare e di non dormire più la notte.

E’ un uomo che ha sempre detto: “Amo il mio lavoro in modo viscerale. Non sono mai stato ammalato, ma penso che finirei in ospedale il giorno stesso della mia pensione!”

Lui ci vuole bene. Non dimentica nessuno dei suoi allievi, e per tutti ha fatto un salto mortale, di quelli che solo una persona così altruista può fare.

Ho amato le sue lezioni, le ho assorbite come se quella fosse l’ultima ora della mia vita; mi ha aiutato ad imparare a vivere, mi ha dato la forza di gioire delle piccole cose, mi ha insegnato con che misura guardare il mondo e coloro che lo abitano. Ha una buona parola per tutti, ma non pretende mai nulla in cambio.

Come si può pensare che i regali che quest’uomo ha in casa e le lettere piene di ammirazione e affetto che sono state tante volte citate siano state fatte per ottenere bei voti? Anche io gli ho scritto, ma non avevo bisogno di bei voti... Ce li avevo già.

La prima lezione che ho imparato con Giordano Valter è stata: “Ragazzi, i voti non sono importanti! I voti sono solo dei numeri che non diranno mai quali persone siete! Slegatevi dai voti e imparate per il piacere di imparare, per il sapore dolce della cultura. Imparate per amore”.

Non continuo più, avrei troppi bei ricordi da esporre e risulterei troppo lunga.

Ripeto che non voglio difendere né accusare, non sto parlando del futuro, né del presente, sto parlando del passato. Un passato che è stato mio come è stato di tanti altri giovani che sono stati suoi allievi e hanno imparato, almeno alcuni, perché è importante amare.

Lui ama col cuore, ma come se fosse un padre, un padre di centinaia di ragazzi.

Io, questo amore di padre, lo ricambio come figlia adottiva.

Prego tutti coloro che stanno parlando tanto di lui senza conoscerlo, di non sputare sentenze, né di dargli nomignoli spregevoli, perché lui spregevole non lo è mai stato con noi.

Si è parlato anche di diritto alla privacy, io scrivo comunque il mio nome,

Cari saluti,

Manuela Mina

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium