/ Attualità

Attualità | 30 ottobre 2013, 11:16

Per permettere un tranquillo letargo ai pipistrelli che la abitano chiude domani la Grotta di Rio Martino di Crissolo

Tornerà “a disposizione” dei tantissimi visitatori che ogni anni si addentrano nelle viscere della montagna di Crissolo martedì 1 aprile

Per permettere un tranquillo letargo ai pipistrelli che la abitano chiude domani la Grotta di Rio Martino di Crissolo

Al suo interno pare vivano 7 diverse specie protette di chirotteri (pipistrelli) con una colonia quella dei barbastella barbastellus che con i suoi quasi 300 esemplari è di gran lunga la più numerosa e contribuisce a rendere il sito tra i più noti in Italia.

Quella del “barbatello” è una specie capace di vivere anche in alta montagna, a quota 2.000, e quindi assai resistente alle basse temperature al punto che – durante il letargo - può anche trovarsi circondato da ghiaccioli o ricoperto di nevischio senza risentire della rigidità della temperatura dell’ambiente circostante. La speranza di vita di questi animali sfiora i 22 anni.

Ed è per evitare loro che la presenza umana possa disturbare il loro meritato letargo - cosa che ai pipistrelli che l’hanno eletta loro domicilio potrebbe essere addirittura fatale – che alle 16 di domani, giovedì 31 ottobre, verranno chiuse le grate di accesso, impedendo così il passaggio pedonale, alla Grotta di Rio Martino, ai 1.530 di altitudine,  sulle pendici della Rocca Grane, sul territorio del comune di Crissolo.

La Grotta – il cui ramo inferiore è quello che permette di ammirare la cascata del Pissai (alta più di 40 metri) ed è lungo 530 metri – rimarrà chiusa sino a lunedì 31 marzo per poi tornare “a disposizione” dei tantissimi visitatori che ogni anni si addentrano nelle viscere della montagna di Crissolo il giorno immediatamente successivo, vale a dire martedì 1 aprile.

W.A.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium