/ Eventi

Eventi | 12 luglio 2014, 10:00

La solidarietà è di strada anche in Granda: il camper di "Fidas on the road" a Cuneo

"Il sangue è meglio donarlo che versarlo" è il messaggio veicolato dai volontari dell'iniziativa che hanno occupato piazza Galimberti giovedì

La solidarietà è di strada anche in Granda: il camper di "Fidas on the road" a Cuneo

Ha fatto tappa in Granda il camper di Fidas On the road, mercoledì 9 luglio ad Alba e giovedì 10 Luglio a Cuneo. "La solidarietà si fa strada" è lo slogan dell’iniziativa, che si propone di sensibilizzare la cittadinanza al dono del sangue attraverso il camper che fa sosta in diverse località italiane (36 città per un totale di 6 mila km) e il sorriso dell’onda gialla dei tantissimi volontari delle federate Fidas coinvolte.

Il camper è partito il 4 luglio da Verona e attraverserà l’Italia per tutto il mese fino ad arrivare a Reggio Calabria il 27 luglio, giorno in cui si terrà l’VIII edizione della traversata dei donatori attraverso lo stretto di Messina. In questo percorso, che si avvale del patrocinio del Centro Nazionale Sangue, della Società Italiana di Medicina Trasfusionale, dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, dell’Anas e dell’Asaps, FIDAS ha scelto di percorrere le strade delle vacanze anche per sottolineare l’attenzione alla sicurezza stradale e ai corretti stili di vita.

Fidas On the road vuole ricordare a tutti un messaggio importante, “Il sangue è meglio donarlo che versarlo”, e lo fa potando la figura del donatore proprio sulla strada, là dove spesso accadono i gravi incidenti che richiedono il contributo dei volontari del sangue.

Con questa iniziativa vogliamo trasmettere alla cittadinanza che il bisogno di sangue non si ferma mai. – spiega Cristiano Lena, responsabile nazionale comunicazione Fidas – Attraverso la nostra presenza vogliamo promuovere la donazione del sangue ma anche la necessità che si guidi con prudenza sulle strade: il compito dei donatori infatti è strettamente legato alla sicurezza stradale perché  sono proprio loro a permettere , con il loro gesto silenzioso, di salvare tante vite umane.

Spiega Alessandro Biadene, Presidente provinciale Fidas e vicepresidente nazionale: “La provincia di Cuneo ha una realtà Fidas molto ampia e significativa: contiamo 16.000 donatori per oltre 18.000 sacche di sangue donate. La tappa del camper di Fidas on the road nell’ambito di Pastà è particolarmente importante per sensibilizzare la cittadinanza e per farla riflettere. I nostri roll up promozionali si propongono proprio di far capire che frasi come “non ho tempo”, “ho paura” sono solo giustificazioni. La nostra presenza, il nostro sorriso e il nostro entusiasmo sono la testimonianza più grande che donare fa bene ma soprattutto fa stare bene”.

In Granda il camper ha fatto sosta ad Alba e a Cuneo, nell’ambito di Pastà, con due iniziative organizzate con il CSV Società Solidale. Fidas on the road e l’onda gialla dei suoi volontari prosegue la sua strada verso la Liguria e continua il suo cammino per avvicinare alla donazione del sangue tutto lo stivale.

c. s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium