/ Eventi

Eventi | 09 ottobre 2014, 09:17

Frabosa Sottana: Max Tortora al galà della Castagna d'Oro

Il noto evento, raggiunta ormai la 26^ edizione, festeggia con ospiti d'eccezione

Frabosa Sottana: Max Tortora al galà della Castagna d'Oro

Ventiseiesimo anno per la Sagra della Castagna di Frabosa Sottana (CN) che in questa edizione si amplia e diventa Galà della Castagna d’Oro sotto l’organizzazione ormai collaudata del Comune e dall’Associazione Turistica Mondolé e, in questa XXVI edizione, con la collaborazione dell’Associazione Culturale Echi di Musika per lo spettacolo del sabato sera.

Il Comune cuneese festeggia l’arrivo dell’autunno con uno degli eventi  clou della stagione  programmando, per venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 ottobre 2014, cene, stand gastronomici, premiazioni alla presenza di importanti personaggi del mondo dello sport.

Il Galà della Castagna si inaugura venerdi 10 ottobre alle ore 20 al Galà Palace (Via IV Novembre) con la cena di gala in cui il  menù tipico a base di castagne sarà preparato dallo chef Maurilio Garola. Oltre ad alcuni degli atleti italiani protagonisti del mondo dello sport cui verrà consegnata la Castagna d’oro: gli “Atleti del centenario” Alberto Tomba e Sara Simeoni, l’ex ciclista Beppe Martinelli, il nuotatore Gregorio Paltrinieri, lo sciatore Simone Origone, la Sagra attende l’arrivo dell’attore comico Max Tortora per sabato 11 ottobre alle 21.

Il divertente attore, imitatore e comico, arriva sul palco del Galà con il suo primo one man show “L’Amore e la Follia”, uno spettacolo fatto di gag, balletti, racconti e canzoni. Una comicità che ritorna per la gioia di chi ha goduto delle sue performance imitative e comiche, nel corso di questi anni, tra cinema e radio. Sono però le apparizioni televisive a rendergli davvero merito della sua grande capacità imitativa: Alberto Sordi, Luciano Rispoli, Adriano Celentano, Franco Califano e Michele Santoro sono solo alcuni dei personaggi famosi ai quali ha dato corpo, voce e anima.

Max Tortora infatti è sempre andato oltre le caricature individuando nei suoi originali un'incongruenza o una specificità che, grazie ad una rielaborazione ironica, ha trasformato in esilaranti ed indimenticabili parodie. Tortora porta in scena le sue considerazioni della realtà e le relative rielaborazioni artistiche Racchiuse nel titolo sono le due cose che per Max contano nella vita: l'amore e la follia, i binari su cui far scorrere tutto il resto.

In scena con lui, oltre ad una band di 6 elementi professionisti, 2 splendide ballerine e gli attori Giovanni Andreucci e Stefano Sarcinelli.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium