Attualità - 24 novembre 2014, 09:02

Lo staff di “CreAttivamente bimbi” del Soleri-Bertoni di Saluzzo in visita a “G come Giocare”, alla Fiera Milano City

Si tratta di una rassegna di giochi, laboratori, esperienze ludiche accomunati da una solida consapevolezza che il gioco non è solo evasione, divertimento ma occasione significativa di apprendimento

Lo staff di “CreAttivamente bimbi” del Soleri-Bertoni di Saluzzo in visita a “G come Giocare”, alla Fiera Milano City

Lo staff di “CreAttivamente bimbi”, una sorta di asilo aziendale gestito da un folto gruppo di alunni e alunne del Liceo Soleri Bertoni, indirizzo di scienze umane sabato 22 novembre ha vissuto un’intensa ma significativa giornata di formazione a Milano.

Coordinati dalle professoresse Nadia Miretto e Laura Carletti, responsabili degli stages dell’istituto, gli alunni hanno visitato presso la fiera Milano City la settima edizione di "G come Giocare", una rassegna di giochi, laboratori, esperienze ludiche accomunati da una solida consapevolezza che il gioco non è solo evasione, divertimento ma occasione significativa di apprendimento.

In vista dell’Expo 2015 gli alunni hanno potuto visitare  tra l’altro un’area interamente dedicata al tema della nutrizione – “Mangiando s’Impara” - dove sono stati proposte attività laboratorio per educare, giocando ad un sano approccio al mondo dell’alimentazione. All’interno di un’area cucina i bambini presenti  potevano preparare, con l’aiuto di veri chef, alcuni semplici piatti realizzati con prodotti di qualità. Cappelli, grembiulini, mattarelli, ciotoline, servivano  a trasformare i  visitatori in piccoli cuochi. Ai bambini e agli alunni presenti  sono state spiegate curiosità e informazioni direttamente collegate alle materie prime utilizzate. Tra le altre attività proposte, il supermarket formato bambino, in cui i piccoli possono fare una “Spesa Intelligente” composta non solo da cioccolato e patatine ma da cibi propri di una sana alimentazione  basata sulla scelta di pasti bilanciati, ricchi di verdura e frutta.

L’esperienza più significativa è stata sicuramente vissuta all’interno dello stand della cooperativa sociale "La pepita" di Milano , dove gli alunni di “CreAttivamente bimbi”, hanno danzato, drammatizzato un gioco di ruolo,realizzato un murale sul significato del gioco .

La giornata è poi stata integrata dalla visita al museo del giocattolo di Cormano

che espone una suggestiva rassegna di antichi balocchi costruiti tra il 1700 e il 1950 ( bambole, trenini, aerei, navi, soldatini, giochi di costruzione e didattici) che si articola secondo una riflessione storica, pedagogica e sociale sull'infanzia e sul rapporto che lega il bambino al giocattolo, nell'alternarsi delle vicende che hanno caratterizzato l’evoluzione della civiltà.

Un viaggio nel mondo della fantasia,della poesia, dell'arte e della fiaba che ha arricchito il bagaglio conoscitivo degli alunni,con particolare riferimento alle scienze umane.

La ricchezza degli stimoli e delle suggestioni di carattere educativo sviluppate nella giornata educativa apporterà sicuramente delle innovazioni nel piano progettuale dello staff che apre l’aula di “CreAttivamente bimbi” nei giorni delle riunioni collegiali in cui gli insegnanti possono venire a scuola con i propri figli .

Un esempio ,questo di “buona scuola” che integra le conoscenze di indirizzo dell’istituto con un consolidato patrimonio di competenze, costantemente sviluppate sul campo,captando  di volta in volta le proposte più innovative nel settore dell’educazione .

Tutto ciò anche a dimostrazione  di  come la valida tradizione dell’ex Istituto Magistrale che ha formato intere generazioni di maestri e di maestre del saluzzese si mantiene  nel tempo, aprendosi a tutte le innumerevoli e significative proposte didattiche presenti sul territorio perché l’aula della scuola è solo uno dei tanti contesti di apprendimento.

W.A.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU