/ Attualità

Attualità | 24 giugno 2015, 09:14

Cassa Integrazione Ordinaria a luglio all’Alstom di Savigliano

Firmato martedì 23 giugno, all’Unione Industriale di Cuneo, l’accordo fra Azienda e Organizzazioni sindacali. Tutti a casa il 3, 10, 14, 15, 16, 17, dal 20 al 25 ed il 31 luglio

Cassa Integrazione Ordinaria a luglio all’Alstom di Savigliano

Riduzione dell'orario settimanale per un massimo di 558 impiegati, su un totale di 558, ed un massimo di 338 operai su una forza di 338 con fermate comprese nel periodo che va dal 29 giugno al 1 agosto e che saranno individuate nelle giornate del 3, 10, 14, 15, 16, 17 e 31 luglio 2015.

Sospensione, inoltre, dell'attività lavorativa per un massimo di 558 impiegati su un totale di 558 ed un massimo di 338 operai su una forza di 338 nella settimana dal 20 al 25 luglio, con l’Azienda che si riserva di richiamare al lavoro il personale necessario al completamento di alcune commesse, nonché il personale eventualmente necessario per esigenze tecnico-organizzative-produttive.

E’ il risultato dell’incontro avvenuto martedì 23 febbraio presso l’Unione Industriale di Cuneo fra l’Alstom Ferroviaria (assistita da Confindustria Cuneo) e la Rappresentanza Sindacale Unitaria (assistita dai sindacati di categoria delle maggiori sigle nazionali) dopo che l’Azienda - il 3 giugno scorso -  aveva comunicato di aver avviata la procedura di consultazione sindacale per la richiesta di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria relativa al periodo dal 29 giugno 2015 al 1 agosto 2015.

Nel corso dell’incontro odierno – richiesto dalle Organizzazioni Sindacali al fine di esaminare la situazione che ha dato origine all'avvio della procedura di Cassa Integrazione - l'Azienda ha comunicato che si deve registrare una temporanea riduzione del carico di lavoro connessa al completamento di alcune commesse ed alla contrazione del mercato di riferimento e degli ordinativi, rendendo quindi necessaria una temporanea riduzione/sospensione dell'attività produttiva”.

Convenute sulla necessità di ricorrere all'intervento della “Cassa” per far fronte alla temporanea flessione del mercato – le parti hanno concordato che, in caso di non sufficiente copertura del periodo di Cassa Integrazione Ordinaria con le ferie pregresse, il personale potrà richiedere alla Direzione la copertura del periodo con l'utilizzo di ferie dell'anno corrente, permessi annui retribuiti, banca ore e "conto orario".

Per quanto concerne la maturazione della 13ma e della 14ma mensilità, oltre che del Premio di Rendimento, le giornate di Cassa Integrazione verranno portate in deduzione dagli importi maturati a tale titolo.

La ripresa dell'attività produttiva è prevista al termine del periodo di chiusura collettiva per Ferie (agosto) così, come definita dall'accordo sindacale siglato lo scorso  giugno.

W.A.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium