/ Attualità

Attualità | 24 giugno 2015, 17:46

La risposta della Bottero dopo il consiglio comunale: "Stiamo investendo per essere più competitivi"

"Siamo impegnati a gestire la definizione della procedura di mobilità sui tavoli diretti ed istituzionali"

La risposta della Bottero dopo il consiglio comunale: "Stiamo investendo per essere più competitivi"

Si è tenuto lunedì scorso, 22 giugno, il consiglio comunale aperto concernente la situazione dell’Azienda Bottero. Ricordiamo che per lo stabilimento di via Genova i vertici aziendali hanno optato per l’esubero di 72 dipendenti. Per l'industria di Trana nei giorni scorsi le associazioni dei lavoratori insieme agli esponenti della Regione e dell’azienda sono giunti all’accordo di introdurre i 48 lavoratori in una lista di mobilità a seguito di esodo volontario incentivato dalla stessa Bottero: un risultato che, dall'azienda si vorrebbe ottenere anche a Cuneo.

Durante il consiglio aperto di lunedì i lavoratori hanno chiesto una presa di posizione forte da parte del Comune di Cuneo volto a dimostrare la volontà di mediare tra le organizzazioni sindacali e l’azienda e di far rispettare l’accordo del 2013 per cui, in caso di scarico di lavoro, si sarebbe optato per il ricorso a tutti gli ammortizzatori sociali e del contratto di solidarietà.

Assente durante il Consiglio, dai vertici Bottero fanno sapere che “L’azienda rimane impegnata a gestire la definizione della procedura di mobilità sui tavoli diretti ed istituzionali (come è avvenuto a Trana con la Regione Piemonte) definiti dalle leggi e dai regolamenti in essere. Bottero Spa sta offrendo la massima collaborazione per arrivare, al maggior numero possibile di accordi incentivati; su questo ricordiamo l’impegno anche delle parti sociali nel favorire tali accordi. Assieme a queste necessarie attività di riorganizzazione, stiamo concretizzando importanti investimenti sia nello sviluppo prodotto che negli assetti industriali per migliorare la nostra competitività e ribadire la posizione di leadership sul mercato.”

“Negli ultimi anni sono stati immessi sul mercato più di dieci nuovi modelli di prodotti e altri sei sono previsti nei prossimi 12 mesi, tutto a sostegno di una rinnovata strategia competitiva, più aggressiva e focalizzata sui mercati di riferimento.”

d.c.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium