ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Eventi

Eventi | 24 agosto 2015, 17:22

“Di stazione in stazione, sapori e saperi” a Vernante

Mercoledì 26 agosto serata con i giornalisti gastronomi Elma Schena e Adriano Ravera

“Di stazione in stazione, sapori e saperi” a Vernante

Arriva al capolinea il programma di eventi “Il treno delle Meraviglie” collegati alla mostra omonima (aperta sino al 13 settembre) presso il Centro di visita del Parco di Vernante. Un’estate di iniziative a tema promossa dal Parco delle Marittime, del Comune di Vernante con la collaborazione del Comitato difesa delle ferrovie locali per spezzare ancora una volta e in modo inedito una lancia per la salvaguardia e il potenziamento della linea ferroviaria Cuneo-Nizza-Ventimiglia.

Mercoledì 26 agosto, alle ore 21, presso il Centro visita del Parco, a chiudere la rassegna “Il treno delle Meraviglie” in modo dolce e saporito sono Elma Schena e Adriano Ravera. Con “Di stazione in stazione, sapori e saperi” i giornalisti gastronomi, vincitori nel 2012 del Premio Bancarella della Cucina, presentano un originale viaggio per conoscere i piatti e le tradizioni tra Vermenagna e Roya, tra montagna e mare. Si scoprirà che il treno può essere un mezzo straordinario per andare di locanda in locanda a degustare menù tipici e bere senza patemi, di mercato in negozio ad acquistare prodotti del territorio dalle caratteristiche peculiari.
Le Marittime sono “Un luogo di incontro e di scambi, un patrimonio di conoscenze che andrebbe potenziato e valorizzato per la forte valenza turistica. Così come la linea ferroviaria” dicono i due giornalisti.  

Uno scambio continuo tra i due versanti alpini ha dato origine a una cucina comune. Raccontano Schena e Ravera: “La provenzale ratatouille diventa nel cuneese ratatuia, l’aioli si sposa alle patate di montagna: Boves, Entracque, Aisone. Nelle mille varianti di paste ripiene e torte salate a variare è solo la farcia: sulla riviera ligure costine, borragine o carciofi, in Valle Vermenagna patate, porri e formaggio. Un discorso infinito, magico negli stessi nomi dei piatti tipici: raviole alla vernantina, cipolle ripiene, cartirat, sugeli, torta tendasca, doba, pissaladière.

In tema di gastronomia vi segnaliamo che a settembre, in occasione della Fiera della Patata di Entracque, dal 4 al 6, comincia la rassegna proposta dai ristoratori di Ecoturismo in Marittime “Tuma&Bodi con Birra” (Informazioni: www.parcoalpimarittime.it).

Da non perdere poi la nuova guida “Parchi da gustare” con i migliori prodotti e produttori delle aree protette piemontesi che si può scaricare dalla rivista on-line “Piemonte Parchi” (www.piemonteparchi.it – sezione pubblicazioni).

r.g.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium