/ Monregalese

Monregalese | 12 ottobre 2015, 07:46

Frabosa Sottana: chiusura col botto per il 27° Galà della Castagna d'Oro (Guarda la gallery)

Boom di visitatori nella giornata conclusiva della manifestazione e Gala Palace gremito per l'arrivo di Paolo Bonolis

Frabosa Sottana: chiusura col botto per il 27° Galà della Castagna d'Oro (Guarda la gallery)

Cala il sipario sulla 27^ edizione del Galà della Castagna d'Oro di Frabosa Sottana, conclusasi domenica pomeriggio con la consegna del prestigioso riconoscimento ai campioni dello sport italiano e al presidente di UnionCamere Piemonte Ferruccio Dardanello, che pochi mesi fa ha salvato l'aeroporto di Levaldigi da una chiusura che pareva ormai inevitabile e ha riportato il Giro d'Italia nella provincia "Granda", con l'organizzazione di tre tappe nel maggio 2016.

Una cerimonia che è andata in scena all'interno di un Gala Palace gremito in ogni ordine di posto, con alcune persone assiepate intorno alle vetrate esterne della struttura pur di poter cogliere un'immagine, un'istantanea dei loro beniamini da poter custodire gelosamente nella galleria fotografica del proprio palmare.

Mattatore di giornata, nemmeno a dirlo, è stato il protagonista più atteso dell'intera kermesse, Paolo Bonolis: il celebre conduttore televisivo ha animato le premiazioni con la sua consueta dose di umorismo, ficcante ma mai volgare, che si può riassumere nel momento in cui ha invitato il campione del mondo nella 25 chilometri di nuoto di fondo Simone Ruffini e la due volte iridata azzurra di scherma Rossella Fiamingo a posizionarsi sul palco uno di fianco all'altro, per poi annunciare urbi et orbi l'arrivo del "pesce spada" a Frabosa Sottana (evidente il riferimento alle discipline sportive praticate dai due atleti).

Altre due Castagne d'Oro sono state conferite alle stelle nostrane dei tuffi, Giorgio e Tania Cagnotto: nel primo caso si può parlare di un premio alla straordinaria carriera del 68enne torinese, che qualche decennio fa ha calpestato i trampolini di mezzo mondo regalando gioie immense ai nostri colori, mentre la 30enne bolzanina è stata elogiata a più riprese per la sua strepitosa continuità nei risultati, che in estate l'ha portata a issare il vessillo tricolore sul gradino più alto del podio alla rassegna intercontinetale di Kazan.

In occasione della loro "comparsata" è stata coinvolta anche Carmen Casteiner, rispettivamente moglie e madre di Giorgio e Tania, che può vantare un passato ad alti livelli in qualità di tuffatrice: è stata lei a leggere la motivazione del premio assegnato a suo marito.

Il presentatore della manifestazione Sandro Fedele ha poi incalzato tutti gli sportivi con alcuni interrogativi riferiti all'approssimarsi dei Giochi olimpici di Rio de Janeiro, ai quali l'Italia conta di far razzia di medaglie, ricordando inoltre a tutti come la Castagna d'Oro costituisca da sempre una sorta di talismano per quanti la ricevono e si riveli foriera di nuovi ed entusiasmanti successi.

È questa la speranza di tutti gli spettatori che oggi hanno trasformato il Gala Palace di Frabosa Sottana in un catino traboccante di passione e riconoscenza verso i propri idoli, a testimonianza di come lo sport abbia mantenuta intatta negli anni la sua peculiarità di azzerare qualsiasi gap generazionale e di raggruppare sotto un unico comune denominatore un'intera nazione.

Alessandro Nidi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie della Val Bormida

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium