/ Eventi

Eventi | 17 novembre 2015, 13:45

Cuneo: i reperti archeologici ritrovati lungo l'Asti-Cuneo protagonisti di un laboratorio al Museo civico

"Acque sacre e acconciature imperiali", iniziativa dedicata alle scuole, andrà ad aumentare l'offerta didattica del Museo

Cuneo: i reperti archeologici ritrovati lungo l'Asti-Cuneo protagonisti di un laboratorio al Museo civico

Nell’ambito della mostra “Prove per un nuovo museo. Ritrovamenti archeologici presso l’Asti-Cuneo.

L’età romana”, curata dalla Soprintendenza Archeologia del Piemonte, con la collaborazione del Museo Civico di Cuneo, sarà possibile svolgere, per tutte le classi che ne faranno richiesta, una specifica attività didattica, dall’accattivante titolo “Acque sacre e acconciature imperiali”.

Il percorso andrà così ad arricchire l’ampia offerta di proposte didattiche del museo.

Partendo dai recenti ritrovamenti legati alla realizzazione dell’autostrada Asti-Cuneo, il percorso didattico intende presentare gli straordinari reperti di Castelletto Stura, Montanera e Cuneo. I temi salienti dell’Età romana, dalla vita quotidiana alla storia del costume, saranno illustrati attraverso l’analisi di lucerne, vasi e monete. Verranno pertanto approfonditi argomenti di grande interesse, quali, a titolo di esempio, il culto delle acque in Età romana, con particolare riferimento alla risorgiva di Castelletto Stura; la storia della monetazione romana, dalla coniazione all’arte del ritratto sul conio monetale; la luce e le lucerne come offerta votiva; il corpo e la persona, con l’analisi degli abiti, dell’acconciatura e del trucco.

Al laboratorio verrà come sempre abbinata la possibilità di svolgere un’attività pratica di manipolazione: ogni allievo potrà realizzare e tenere per sé, come ricordo della giornata, una lucerna, la lampada ad olio dei Romani, realizzata con la tecnica dello stampo di argilla.

Il percorso ha una durata di due ore circa e un costo di 40 euro per classe di allievi; la scelta dell'attività di manipolazione implica il pagamento di 3 euro a partecipante.

«Il metodo usato dal servizio di didattica del Museo civico di Cuneo – dichiara l’Assessore alla Cultura Alessandro Spedale - si allontana da forme di apprendimento di tipo cattedratico e nozionistico, per promuovere metodologie di insegnamento attivo, che coinvolgono il bambino e l’adolescente in modo da farli diventare protagonisti e non semplice uditori di concetti astratti. L’archeologia diventa in questo modo, per le nuove generazioni, un interessante argomento di confronto e di crescita»

Tutte le attività didattiche del Complesso Monumentale di San Francesco – Museo Civico di Cuneo sono infine diffusamente descritte sul sito internet del Comune di Cuneo, alla pagina espressamente dedicata al servizio: www.comune.cuneo.gov.it/cultura/museo-civico-di-cuneo/didattica.

Per ulteriori informazioni e per la necessaria prenotazione: Museo Civico di Cuneo, Via Santa Maria 10, tel. 0171.634175; fax 0171.66137; e-mail: museo@comune.cuneo.it.

c.s.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium