/ Alba e Langhe

Alba e Langhe | 16 dicembre 2015, 08:44

Nove denunce per furto e taccheggio in centri commerciali a Cuneo, Alba, Mondovì e Savigliano

Intensificata dai carabinieri l’azione di prevenzione e di contrasto ai furti

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Intensificata dai carabinieri l’azione di prevenzione e di contrasto ai furti in varie località della provincia quali Cuneo, Alba, Mondovì e Savigliano.

I militari dell’Arma hanno denunciato complessivamente 9 persone all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato.

A Cuneo nei guai è finito un disoccupato incensurato 30enne del luogo bloccato e denunciato dai carabinieri della locale Compagnia dopo essersi impossessato di alcuni generi alimentari, per un valore totale di oltre 100 euro, esposti sugli scaffali di un supermercato in città. Una commessa ha intuito che l’uomo si era nascosto i beni rubati sotto il giubbotto ed ha richiesto l’intervento dei militari che lo hanno fermato all’esterno della struttura commerciale. Refurtiva recuperata.  

Ad Alba una donna romena incensurata 40enne è stato bloccata dai carabinieri dopo che aveva rubato alcuni cosmetici ed altri prodotti per la cura della persona in un centro commerciale del luogo. La refurtiva da oltre 50 euro è stata recuperata e restituita poi dai militari al responsabile della struttura commerciale.

A Mondovì in due distinte operazioni i militari hanno complessivamente denunciato per furto aggravato 5 donne. Nel primo caso sono finite nei guai 3 donne pregiudicate di Alba, una 40enne e due 20enni che avevano preso di mira un negozio posto all’interno di un noto centro commerciale da cui erano riuscite a portare via profumi e cosmetici per alcune decine di euro di valore. Sono incappate nei controlli dei militari che si trovavano in servizio di vigilanza nell’area commerciale. Bloccate, denunciate e refurtiva recuperata.

Nel secondo caso, sempre a Mondovì, i carabinieri hanno denunciato altre due ragazze del luogo minorenni le quali avevano rubato alcuni profumi esposti sugli scaffali di una nota profumeria cittadina. Con i carabinieri si sono giustificate dicendogli che dovevano fare regali a loro amici ed amiche ma non avevano i soldi per comprarli. Denunciate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Torino ed affidate ai genitori.     

A Savigliano, infine, i carabinieri della locale Compagnia hanno sorpreso due donne, nel primo caso una 30enne romena e nel secondo un 60enne del luogo che aveva rubato da un supermarket alimentari per 60 euro nascondendoseli addosso. Fermato all’uscita e refurtiva recuperata.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium