/ Attualità

Attualità | 14 aprile 2016, 17:18

Savigliano e Borgo San Dalmazzo chiedono "Verità per Giulio Regeni"

Riceviamo e pubblichiamo dai due Comuni

Savigliano e Borgo San Dalmazzo chiedono "Verità per Giulio Regeni"

Il Comune di Savigliano aderisce alla campagna  “Verità per Giulio Regeni”, il ricercatore italiano rapito e ucciso in Egitto, promossa da Amnesty International Italia per sollecitare le autorità egiziane a svolgere un’inchiesta approfondita, rapida e indipendente sull’omicidio del giovane.

L’amministrazione ha stabilito di esporre uno striscione sulla facciata del Municipio, in segno di partecipazione e impegno nel richiedere la verità sulla morte di Giulio Regeni.

Il nostro Paese non può permettere che non sia fatta chiarezza su un fatto così grave come la tortura e l’uccisione di un giovane connazionale.Riteniamo sia un dovere di tutti i cittadini e di tutte le Istituzioni far sentire il proprio appoggio alla famiglia Regeni, a cui esprimiamo la nostra vicinanza e solidarietà nella ricerca della verità. 

 

 

Anche il Comune di Borgo San Dalmazzo ha aderito alla campagna VERITÀ PER GIULIO REGENI, iniziativa promossa da Amnesty International Italia per creare un movimento d’opinione in grado di sollecitare le autorità egiziane a svolgere un'inchiesta approfondita, rapida e indipendente sull'omicidio del giovane italiano rapito e ucciso in Egitto.

L’Amministrazione comunale ha quindi deciso di produrre volantini ed uno striscione che sarà esposto all’esterno della Casa Comunale e di sollecitare il Parlamento e il Governo Italiano affinché vengano poste in essere tutte le più efficaci e rigorose azioni presso le sedi internazionali, volte a far piena e definitiva luce sul fatto.

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium