/ Agricoltura

Agricoltura | 02 maggio 2016, 19:03

La Cia Cuneo invita ad iscriversi alla rete del lavoro agricolo di qualità

Per avere ulteriori informazioni e procedere all’iscrizione, gli associati possono rivolgersi alle sedi zonali della Cia di Cuneo

Roerto Damonte

Roerto Damonte

Si tratta di un adempimento al quale la nostra associazione ha dato ampia attenzione fin dall’avvio – dichiara il Presidente della Cia di Cuneo, Roberto DamonteLa Rete del lavoro agricolo di qualità rientra, infatti, fra le iniziative che la Confederazione Italiana Agricoltori ha sempre sostenuto e richiesto per combattere il lavoro nero ed il caporalato in agricoltura.  Da sempre la Cia è in prima linea contro l’illegalità nei campi: lo sfruttamento del lavoro falsa la competizione e le sue regole, già difficili da reggere per l’agricoltura italiana, che deve affrontare il mercato mondiale sostenendo costi troppo alti del fare impresa e margini troppo bassi di reddito rispetto i competitori internazionali. Abbiamo in più occasioni informato i nostri associati che è vigente nel nostro Paese la normativa sulla “Rete del lavoro agricolo di qualità”, che abbiamo valutato positivamente in quanto ritenuto un sistema virtuoso fatto di azioni positive e non semplicemente punitive. Le aziende iscritte che risultano in regola con le disposizioni in materia di lavoro ricevono una sorta di bollino, un “certificato di qualità” e vanno a comporre una “griglia selettiva” atta ad individuare, valorizzare e premiare le aziende virtuose”.

I requisiti previsti dalla normativa per aver diritto all’iscrizione - comunica il Presidente Damonte - sono:

 a) non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso per violazioni della normativa in materia di lavoro e legislazione sociale e in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto;

b) non essere stati destinatari, negli ultimi tre anni, di sanzioni amministrative definitive per le violazioni di cui alla lettera a);

c) essere in regola con il versamento dei contributi previdenziali e dei premi  assicurativi.

Ora  è  possibile presentare all’Inps  le istanze di adesione tramite un apposito servizio telematico Inps, dando così il via alle relative istruttorie per l’iscrizione alla rete.

Le domande verranno esaminate da un’apposita Cabina di regia, di cui fa parte la Cia.

In caso di esito positivo, le aziende selezionate entreranno a far parte della Rete e riceveranno il certificato che ne attesta la qualità.

Per avere ulteriori informazioni e procedere all’iscrizione“Rete del lavoro agricolo di qualità”, gli associati possono rivolgersi alle sedi zonali della Cia di Cuneo.  

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium