/ Eventi

Eventi | 22 giugno 2016, 14:02

Maratona tra colline e campagne di tutta Italia alla Winemarathon di Collisioni 2016

Sabato 16 e domenica 17 luglio presso il cortile del Castello di Barolo

Maratona tra colline e campagne di tutta Italia alla Winemarathon di Collisioni 2016

Il Progetto Vino di Collisioni amplia e arricchisce ogni anno le sue adesioni e l’edizione 2016 conferma la partecipazioni di cantine da tutte le grandi regioni d’Italia. Proprio da questa ricchezza di interlocutori e dalla volontà di comunicarla al pubblico, nasce quest’anno il progetto WineMarathon sul Palco BreadReligion, che ospiterà nei due giorni del festival una serie di appuntamenti aperti ai visitatori dedicati alla scoperta e alla degustazione delle grandi varietà vinicole di tutto il Paese e delle sue denominazioni d’eccellenza: come ci ricorda il Direttore Creativo del Progetto Vino di Collisioni, Ian D’Agata “L’Italia è il paese più ricco in assoluto di autoctoni, questa ricchezza fa sì che in ogni regione ci siano vini da tutelare e valorizzare. Pensate che solo in Italia esistono più vitigni autoctoni che non in tutto il resto del mondo.”

E allora, una rassegna di incontri d’eccellenza tra le tappe di una eccentrica maratona vinicola, dove saranno le colline e le campagne, con i loro vini e le loro specialità, a venire a Barolo e a sfidare il pubblico a giungere al traguardo. Un vero e proprio Giro d’Italia tra le colline dei grandi vigneti e dei paesaggi agricoli della penisola, in un tour de force di degustazioni, assaggi e accostamenti arditi tra vino e cibo per avventurosi appassionati che solcherà tutta l’Italia macinando centinaia di chilometri. Una sfida per coraggiosi, ma niente paura!

Non si farà fatica, comodamente seduti ai tavolini del Palco Bread Religion, nel cortile del Castello di Barolo, ma il percorso si prospetta nondimeno impegnativo, tra centinaia di vini da tutte le regioni d’Italia, grazie alla collaborazione con i partner del Progetto Vino di Collisioni 2016 che hanno creduto e credono nell’importanza della qualità e della comunicazione. “Collisioni è un festival che riesce a fondere musica e vino, la musica rispecchia gli stessi valori del Franciacorta: qualità, impegno, passione ed eccellenza, che, da sempre, sono il nostro riferimento nelle scelte e nelle azioni” conferma con la sua partecipazione Vittorio Moretti, Presidente del Consorzio Franciacorta. Punto di partenza imprescindibile, sarà come sempre il Piemonte e le sue colline, con tutte le realtà, i consorzi e le aziende che ogni anno sostengono il Festival e che trovano con Collisioni la possibilità di estendere la propria visibilità e comunicazione.

Nelle parole di Igor Varrone, Direttore della Confederazione Italiana Agricoltori di Cuneo “Collisioni nasce come festival di cultura, musica e letteratura, e questo ha reso la nostra partecipazione molto interessante dal punto di vista della comunicazione e ci ha dato la possibilità di collaborare su progetti ampi, che non avremmo altrimenti avuto modo di sviluppare. Il progetto dà la possibilità di confrontarsi con un pubblico internazionale e rappresenta un’importante occasione di crescita.”

Proprio dalla volontà di incontro e confronto, nasce il progetto delle WineMarathon, che attraverseranno paesaggi e specialità della Liguria e delle colline della Lombardia, fino al Veneto, e ai bianchi del Friuli, accompagnati dalle tipicità delle diverse cucine regionali, alla ricerca di prodotti di qualità. E ancora, si percorrerà la Penisola da Nord a Sud, dai vini veneti delle Famiglie dell’Amarone d’Arte, attraverso le dolci colline dell’Emilia con l’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna, e i vini della Toscana, con il Consorzio Vino Chianti e le cantine di Brunello, fino all’Abruzzo e alle Marche e l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, con i loro prodotti saporiti. Un percorso che dimostra, come nelle parole di Ambrogio Manzi Direttore dell’Enoteca Regionale Emilia Romagna, l’importanza che Collisioni sta assumendo come “manifestazione di massa pop tra le più importanti a livello europeo. E questo non solo per la sua vocazione culturale e musicale, che attira visitatori da tutto il mondo, ma perché è diventato un punto di riferimento, nell’ambito delle manifestazioni popolari, delle espressioni vitivinicole a livello italiano e tra le più accreditate a livello europeo”.

Così, la maratona non si ferma, e si prosegue verso le grandi Regioni del Sud alla scoperta dei vini e dei prodotti della Magna Grecia, dai vini della Puglia, con il Consorzio di Tutela Primitivo di Manduria, alla Sicilia con i suoi vini e i suoi maggiori Consorzi, alla Basilicata con l’Enoteca Regionale Lucana. “Collisioni è un contenitore completo che va a valorizzare quelle che sono le eccellenze della nostra Nazione” commenta il Presidente dell’Enoteca Regionale Lucana Paolo Montrone. “Ritengo che sia proprio questo il compito di un Consorzio e un’Enoteca, quello di promuovere le eccellenze della nostra Regione, la Basilicata. Una vetrina come Collisioni, dunque, per noi può essere una grande occasione per promuovere e comunicare i nostri prodotti di qualità”.

Incontri di gemellaggio tra Regioni e rassegne di vini da tutta Italia, accompagnati da letture, musica e intrattenimenti teatrali, nello spirito multiculturale di Collisioni, per divertire e accompagnare il pubblico, impegnato nel percorso di assaggi, degustazioni, scoperte e sperimentazioni. Una competizione d’eccellenza concentrata in soli due giorni di Festival a cui i coraggiosi appassionati sono invitati a partecipare aderendo ad una o più delle WineMarathon di Collisioni 2016, scrivere a degustazionipalcofood@collisioni.it 

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium