ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Attualità

Attualità | 16 novembre 2016, 19:15

Dronero, variante al Piano Regolatore: Confcommercio Cuneo riccore al TAR per l'annullamento

La variante in questione porterebbe alla creazione di un supermercato; Luca Chiapella: "Scelta ponderata, al solo fine di fare chiarezza e tutelare il territorio"

Luca Chiapella

Luca Chiapella

Confcommercio Cuneo, nella persona del suo presidente Luca Chiapella, intende fare chiarezza per quanto riguarda il ricorso al Tar contro il Comune di Dronero e nei confronti della Pro Development, srl di Milano, al fine di annullare una delibera del luglio di quest’anno che ha approvato definitivamente la variante parziale al Piano regolatore numero 9, unitamente alle controdeduzioni rispetto alle osservazioni formulate nei confronti della stessa variante, che ha per oggetto la localizzazione di una struttura di vendita.

Il ricorso - precisa il presidente Chiapella - è stato presentato al solo fine di far chiarezza sul procedimento seguito dall'Amministrazione comunale per la realizzazione del nuovo Centro Commerciale di media struttura nel Comune di Dronero. La necessità di fare chiarezza nasce innanzitutto dal fatto che un'area da essere destinata alla realizzazione di questo Centro era già stata individuata nell'”Area ex Marchiò” e il Tribunale Amministrativo Regionale del Piemonte - già chiamato a pronunciarsi sul diniego che il Comune aveva opposto alla domanda presentata dalla società Pro Development s.r.l. per l'ottenimento dell'autorizzazione all'apertura dell'esercizio di commercio di media struttura di vendita – non soltanto aveva accolto l'istanza di sospensiva presentata dalla società, ma aveva altresì disposto il riesame del suddetto procedimento. Tutto ciò è stato abbandonato per percorrere una strada diversa: realizzare la nuova struttura nell'area dell'Ex Stazione Ferroviaria, un luogo in cui esistono ancora piccoli esercizi commerciali da tutelare, oltretutto tanto caro ai droneresi per l'interesse storico ad esso collegato."

"Era volontà di Confcommercio Cuneo, in quanto associazione di categoria, intervenire al ricorso presentato al Tar Piemonte, in un'ottica di tutela sindacale e di salvaguardia del tessuto commerciale di Dronero, sulla questione inerente alle delibere comunali a favore dell'insediamento di un supermercato nella zona dell'ex stazione ferroviaria. Una decisione ponderata a lungo, scaturita anche dopo i diversi incontri  con l'Amministrazione comunale di Dronero, per chiedere spiegazioni sui progetti futuri."

"Come associazione - conclude Chiapella - , interesse primario di Confcommercio e' quella di tutelare gli esercizi di vicinato, proprio come recita il nostro statuto all'articolo 7. Ed e' per questo che siamo intervenuti nel ricorso contro provvedimenti che noi riteniamo illegittimi.”

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium