ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Scuole e corsi

Scuole e corsi | 16 gennaio 2017, 10:43

Cuneo: al Grandis arrivano le lezioni di Laboratorio MultiModale

L’aula, sita nella sezione associata IPSIA, dispone delle più moderne tecnologie e dei necessari dispositivi individuali per la realizzazione di “oggetti digitali”

Cuneo: al Grandis arrivano le lezioni di Laboratorio MultiModale

Grazie ai Fondi Europei (Bando PON FESR 2014-2020 “Ambienti Digitali”) al Grandis di Cuneo è stato recentemente inaugurato, con le prime lezioni pomeridiane, il Laboratorio Didattico MultiModale.

L’aula, sita nella sezione associata IPSIA, dispone delle più moderne tecnologie e dei necessari dispositivi individuali per la realizzazione di “oggetti digitali” sulla linea di una didattica innovativa che mette l’alunno al centro dell’azione educativa. I fondi europei, ottenuti tramite bando MIUR, hanno permesso l’acquisto di strumenti quali una stampante 3D di ultima generazione con il relativo scanner (che consentiranno di “dare forma” alle idee), due PC veloci per la realizzazione di video e grafica avanzate, ben 32 fra PC convertibili e tablet per la ricerca in rete delle informazioni e la loro condivisione fra gli alunni secondo la metodologia della classe orizzontale in cui il docente è più facilitatore che portatore di conoscenza, nonché una foto/videocamera ad alta definizione che permetterà di realizzare video e foto di qualità per i progetti da realizzare.

Durante le ore di lezione l’ambiente di apprendimento è a disposizione dei docenti dell’istituto che desiderino applicare modalità innovative nel processo di insegnamento ed apprendimento e, nel pomeriggio, alle attività previste dal progetto “Artigiani del Futuro” in cui gruppi di allievi ed allieve appassionati di tecnologia, guidati da un docente e da alcuni tutor delle classi quarte e quinte, possono mettere alla prova ed affinare le loro capacità di realizzare oggetti multimediali e fisici quali app per smartphone (tramite la programmazione a blocchi che favorisce lo sviluppo del pensiero computazionale), video e fotomontaggi, grafica computerizzata ed oggetti 3D.

Gli alunni coinvolti e che hanno utilizzato il laboratorio hanno riconosciuto il valore innovativo dell’iniziativa diventando subito parte attiva nelle attività proposte e facendosi essi stessi promotori di progetti che prevedono, al termine dell’anno scolastico, la realizzazione di idee che anticipano il futuro.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium