ELEZIONI COMUNE DI BORGO SAN DALMAZZO
 / Cuneo e valli

Cuneo e valli | 13 febbraio 2017, 11:15

Il Lions Club Borgo San Dalmazzo Besimauda ha premiato i vincitori di “Un poster per la pace”

Prima classificata Beatrice Borsotto, classe 2^ C

Il Lions Club Borgo San Dalmazzo Besimauda ha premiato i vincitori di “Un poster per la pace”

E’ il terzo anno che il Lions Club Borgo San Dalmazzo Besimauda partecipa al concorso artistico di Lions Club International “Un poster per la pace”, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Sebastiano Grandis” di Borgo.

Il concorso di valenza mondiale compie 30 anni e coinvolge gli alunni delle classi seconde medie chiamati ad esprimere attraverso un disegno il tema proposto: “Una celebrazione della pace”.

"Oggi purtroppo – ha commentato la dirigente scolastica Luciana Ortu protagoniste delle cronache sono sempre e solo le notizie negative. Celebrare la pace significa mettere in rilevo ciò che di bello e di buono c’è nel mondo ed i ragazzi, con la loro spontaneità, riescono a farlo emergere. Il mio ringraziamento va alle professoresse Paola Cavagna e Tiziana Spirolazzi che hanno avviato questa collaborazione tra Club e scuola in un proficuo gioco di squadra». Il presidente Lions, Piermario Giordano, ha quindi spiegato con brevi parole come ed in che modo i Lions intervengano in aiuto di chi ne ha bisogno, non solo a livello locale: per esempio a favore dei terremotati del centro Italia sono già stati raccolti 4 milioni di euro. «Il tema della pace ci sta particolarmente a cuore – ha proseguito - e ringrazio i ragazzi che, col supporto delle insegnanti, hanno lavorato bene e volentieri riflettendo su questo concetto così importante. Ne sono usciti degli ottimi lavori, valutati tutti in forma anonima da una commissione competente. Mi fa piacere inoltre annunciare che il disegno risultato vincitore è stato selezionato fra i cento del Comprensorio Lions Piemonte - Valle d’Aosta – Liguria, classificandosi al terzo posto. La premiazione avrà luogo il prossimo 9 aprile a Mondovì»".

Ed ecco dunque il nome della vincitrice: Beatrice Borsotto, classe 2ªC. Hanno inoltre ricevuto una menzione: Simone Giletta, 2ªB; Stella Giraudo, 2ªE; Francesca Giroldo 2ªC; Sara Porqueddu 2ªD; Umberto Vione 2ªD.

"Siete tutti vincitori – ha detto l’architetto Franco Lessan, presidente della giuria, rivolto alla platea di giovani -. Abbiamo notato ed apprezzato il vostro grosso impegno ed abbiamo valutato le vostre opere tenendo conto della tecnica e dell’originalità di esecuzione. Il lavoro prescelto mette al centro della scena due marionette i cui fili, tirati da qualcuno che li manovra, sono ben visibili. Concetto a duplice lettura, negativa e positiva. Se non è bello né giusto essere manovrati, è anche vero che i giovani hanno bisogno di essere educati, di avere qualcuno che li guidi e che riesca a trasmettere quei principi e quei valori fondamentali per una crescita serena ed equilibrata. Sullo sfondo del disegno tanti simboli di pace, di libertà, di universalità e di fratellanza, il tutto eseguito con una coloritura morbida, con un pastello non invadente a sfumare i colori dell’arcobaleno".

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium