/ Attualità

Attualità | 17 marzo 2017, 09:03

Promuovere la donna è modello per una società equilibrata e paritaria: la nuova iniziativa della Consulta Pari Opportunità di Alba

Gli elaborati relativi al bando devono pervenire alla Consulta Pari Opportunità – Commissione Lavoro entro le ore 12 del 31 marzo tramite l’Ufficio Protocollo del Comune di Alba

Foto generica

Foto generica

La Consulta delle Pari Opportunità della Città di Alba ha bandito, nell’autunno scorso, un concorso dal titolo “I Paesi che valorizzano la donna. Nuovi modelli per una società equilibrata e paritaria” con l’obiettivo di, attraverso tesi di studio di giovani studenti, formulare suggerimenti per le Istituzioni e le rappresentanze del mondo del lavoro.

Ai partecipanti è stato chiesto di sviluppare un’analisi dei Paesi Europei nei quali la donna è valorizzata e il lavoro femminile è agevolato, uno studio della normativa dei diversi Paesi Europei e degli strumenti da essi utilizzati in merito alla conciliazione lavoro-famiglia e alla possibilità di carriera, per arrivare a presentare una propria proposta innovativa per una società equilibrata e paritaria ed un confronto con la realtà albese. La partecipazione, aperta a tutti gli studenti italiani e stranieri delle classi IV^ degli Istituti scolastici di secondo grado della città di Alba, ha visto numerose scuole che si sono dichiarate interessate all'iniziativa nei termini previsti.

Gli elaborati devono pervenire alla Consulta Pari Opportunità – Commissione Lavoro entro le ore 12 del 31 marzo tramite l’Ufficio Protocollo del Comune di Alba.

Sono previsti i seguenti premi:

- 1° classificato 300 euro

- 2° classificato 100 euro

- 3° classificato 100 euro

- 50 ingressi alla piscina comunale

- Eventuali ulteriori premi a discrezione della commissione giudicante

- Eventuali rilasci di crediti formativi a discrezione dei docenti di ciascun     Istituto

- Pubblicazione sulla stampa locale dei nominativi dei vincitori

In attesa di ricevere i lavori dei giovani studenti albesi la Consulta Pari Opportunità ha definito la nomina della Commissione di valutazione che risulta così composta:

La Presidente della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alba: Ivana Sarotto

Otto membri della Commissione Lavoro della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alba: Eliana Faccenda, Luciana Adriano, Maura Bonamin, Raffaella Maffè, Giancarla Ravinale, Antonella Roletti, Anna Siccardi, Bruna Torchio

Tre coordinatori di altre commissioni della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alba: Daniela Balestra, Silvia Calzolaro, Silvia Moglia

Sei membri esterni scelti tra docenti ed esponenti del mondo del lavoro e delle Istituzioni: Docenti (Luciano Quattrocchio, professore aggregato di diritto commerciale presso l’Università di Torino e Giuseppe Tardivo, ordinario di economia e gestione delle imprese – Università di Torino, coordinatore del Campus Management ed Economia sede di Cuneo), Esponenti del mondo del Lavoro (Roberta Ceretto, imprenditrice albese, responsabile comunicazione marketing ed eventi per Ceretto Aziende Vitivinicole e ristoranti Piola e Piazza Duomo, e Daniela Piazza, imprenditrice torinese, una delle prime donne editore del nostro Paese, che a ventisei anni gettò le basi per quella che diverrà l’omonima Casa Editrice), Esponenti delle Istituzioni (Alberto Cirio, deputato al Parlamento Europeo, Maurizio Marello, avvocato, Sindaco della Città di Alba).

La Commissione giudicante nominerà i primi tre vincitori del concorso e assegnerà ulteriori premi a propria insindacabile discrezione. I premi saranno consegnati nel mese di ottobre 2017 con evento pubblico e i nomi dei vincitori verranno comunicati a mezzo stampa.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium