/ Saluzzese

Saluzzese | 17 marzo 2017, 11:30

Alla serata sul Biodistretto del Monviso Francesco Bossa critico con i sindaci di Paesana ed Ostana

Il presidente del Papiro ha mosso alcune osservazioni a Mario Anselmo e Giacomo Lombardo, che non hanno risposto, non ritenendo forse la serata la sede migliore per ribattere

Francesco Bossa

Francesco Bossa

Ha preso la parola poco dopo l’intervento di suo padre Bruno, che ha illustrato a più riprese il percorso legato al biologico che da 37 anni porta avanti a Paesana.

Francesco Bossa, paesanese e presidente dell’associazione di valorizzazione della Valle Po “Papiro”, ha preso posizione, durante la serata di presentazione del progetto del Biodistretto, lanciando due “attacchi”, entrambi di natura politico-amministrativa locale, ai sindaci di Paesana ed Ostana.

Nel primo caso, Bossa non ha mai chiaramente nominato il primo cittadino Mario Anselmo, anche se i riferimenti sono stati inequivocabili.

I tre membri dell’opposizione consiliare paesanese (Sergio Beccio, Fabio Gottero ed Anna Rudari, presenti in sala: ndr) – ha detto Bossa – provengono dalla nostra associazione.

La prima domanda che mi pongo è come mai nessuno di voi si è ricordato di citare Sergio Beccio, autore di queste 27 pagine (sventolandole: ndr) che contengono la traccia iniziale di questo progetto. Forse quando si tratta di fare determinati nomi c’è un po’ di difficoltà.

Per quanto riguarda invece l’eliminazione di prodotti chimici legati al diserbo delle aree pubbliche di cui ho sentito parlare, vorrei ricordare che la minoranza paesanese da tempo perora questa causa, senza mai esser stata presa in considerazione”.

In apertura di intervento, il presidente del Papiro aveva ricordato come la “sua” associazione fosse nata con l’intento di bloccare la realizzazione di un impianto a pirogassificazione sul territorio comunale.

Peccato però – ha aggiunto Bossa rivolgendosi al sindaco di Ostana Giacomo Lombardoche nel Consiglio comunale di Ostana siede anche Lido Riba, presidente dell’Uncem, che continua a promuovere la realizzazione di questi impianti, a maggior ragione dopo le idee che ho sentito in questa serata”.

Nessuno dei due sindaci ha risposto alle affermazioni del presidente Papiro, non ritenendo forse la serata la sede migliore per ribattere.

Nicolò Bertola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium