ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Attualità

Attualità | 13 giugno 2017, 10:30

Buone notizie per gli abbonati Trenitalia nel 2016: approvati i criteri per il riconoscimento del "Bonus"

Il Consiglio regionale aveva approvato lo stanziamento di 700mila euro destinati a un bonus che dovrebbe “parzialmente” e “simbolicamente” risarcire i pendolari residenti in piemonte per i ritardi e i disservizi

Foto generica

Foto generica

La giunta Regionale, riunitasi questa mattina (12 giugno) ha approvato i criteri per il riconoscimento del “Bonus pendolari” a favore degli abbonati Trenitalia.

Il Consiglio regionale aveva approvato lo stanziamento di 700mila euro destinati a un bonus che dovrebbe “parzialmente” e “simbolicamente” risarcire i pendolari residenti in piemonte per i ritardi e i disservizi. Era dal 2013 che questo Bonus non veniva erogato.

Per i mensili, nei mesi di settembre, ottobre, novembre e dicembre, sugli abbonamenti verrà riconosciuto automaticamente uno sconto pari al 10% del valore dell’abbonamento stesso, sia per le tratte regionali che per quelle sovraregionali con origine o destinazione Piemonte. Per gli abbonamenti annuali, già “scontati” rispetto a quelli mensili, lo sconto sarà pari al 5% e per ottenerlo occorrerà recarsi nelle biglietterie Trenitalia esibendo l’abbonamento 2016 e richiedendone il parziale rimborso.

Tale procedura sarà attiva dal 1° settembre al 31 ottobre.

Dal Bonus è stata esclusa la zona “solo Formula” per due ragioni. L’elevatissimo numero di abbonamenti, che avrebbe reso irrisorio il rimborso se ripartito su un numero così elevato di utenti ed il fatto che la zona Formula è normalmente servita da più servizi sia ferroviari che stradali, rendendo meno pesanti eventuali disservizi. Sono ricomprese nel rimborso invece gli abbonamenti Formula con zone e tratte (41/13/A), e Formula con zona PIN, sia pure con una precentuale di sconto inferiore (rispettivamente 3 e 5% sulle quattro mensilità). Per l’assessore ai trasporti della Regione Piemonte, pur consapevole che l’importo singolo non è elevatissimo, l’erogazione del Bonus rappresenta il mantenimento di una promessa fatta ai comitati dei pendolari ed un significativo sforzo della Regione in un contesto di scarsità di risorse.

L’assessore ha inoltre ricordato che la scelta è stata quella di semplificare al massimo le procedure di erogazione, rendendo automatico il rimborso. Ulteriori dettagli sulle modalità saranno comunicate sul sito di Trenitalia e su quello dell’Agenzia della Mobilità Piemontese.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium