/ Attualità

Attualità | 26 giugno 2017, 14:49

Cuneo: "L'Associazione scacchistica cuneese" inaugura la nuova sede

Giovedì 29 giugno alla ore 19 in via Fratelli Vaschetto 1 a Cuneo, la presentazione di un ampio spazio esclusivo di oltre 40 mq per fare tutta l'attività sociale: gioco libero, corsi di base e avanzati di scacchi per adulti e ragazzi e tornei agonistici

Cuneo: "L'Associazione scacchistica cuneese" inaugura la nuova sede

Nuova sede per l'Associazione scacchistica cuneese in via Fratellli Vaschetto 1 a Cuneo presso il Centro Incontri Santa Croce.

Giovedì 29 giugno alle ore 19 si terrà l'inaugurazione e la presentazione dei locali alla presenza dei soci e dell'Amministrazione comunale per illustrare gli obiettivi futuri e le attività agonistiche. Prima ospite di altre associazioni e locali pubblici ora l'Associazione scacchistica cuneese avrà un ampio spazio esclusivo di oltre 40 mq. per fare tutta l'attività sociale: gioco libero, corsi di base e avanzati di scacchi per adulti e ragazzi e tornei agonistici.

L'Associazione è stata rifondata nel 2006, dopo l'adesione al Coni, per il riconoscimento come sport Olimpionico. Oggi vanta una sessantina di tesserati del capoluogo e zone limitrofe (un 50% sono ragazzi al di sotto dei 18 anni, tra cui alcune ragazze, il restante 50% sono adulti e anziani) che si ritrovano per un hobby, una passione, uno sport, scelto anche dalle scuole di ogni ordine e grado della Provincia che ogni anno partecipano ai campionati giovanili provinciali, regionali e nazionali.

Una realtà importante per la fondazione di una scuola ufficiale di scacchi provinciale, riconoscimento voluto dalla federazione nazionale. La nuova sede dell'Associazione scacchistica cuneese sarà disponibile ad ospitare in futuro altre associazioni affiliate al Coni "sport della mente".

Il vice presidente dell'Associazione Scacchistica Cuneese Antonio Ciaramella: "Abbiamo provveduto noi alla messa in opera dei locali a partire dalla tinteggiatura, intonacatura e impianti elettrici a norma, gli infissi e tutto l'arredo necessario per l'attività. Proseguendo il corridoio lungo i locali sono rimasto piacevolmente sorpreso nello scoprire il magnifico ingresso con porte originali in legno e marmo della Cappella cinquecentesca dell'ex Ospedale Civile. Per questo, abbiamo voluto mantenere i locali rispettando lo stile architettonico dell'edificio."

Tiziana Fantino

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium