/ Cuneo e valli

Cuneo e valli | 18 ottobre 2017, 09:00

“I giovani e le imprese: le professioni del futuro”, convegno a Mondovì

Organizzato venerdì 13 ottobre dal Laboratorio di Management e Cultura, del quale fanno parte oltre al Campus di Management ed Economia-sede di Cuneo, gli Istituti di istruzione superiore: Licei Peano e Pellico Cuneo, ITC Bonelli, ITC Baruffi-Mondovì, ITC Denina Saluzzo, I.I.S. “Grandis” Cuneo, ITC Baruffi Ceva

“I giovani e le imprese: le professioni del futuro”, convegno a Mondovì

Venerdì 13 ottobre 2017, dalle ore 9.00 presso il Teatro Baretti di Mondovì, si è tenuto il Convegno “I giovani e le imprese: le professioni del futuro”, organizzato dal Laboratorio di Management e Cultura, del quale fanno parte oltre al Campus di Management ed Economia dell’Università di Torino-sede di Cuneo, gli Istituti di istruzione superiore: Licei Peano e Pellico Cuneo, ITC Bonelli, ITC Baruffi-Mondovì, ITC Denina Saluzzo, I.I.S. “Grandis” Cuneo, ITC Baruffi Ceva.

Il Convegno era focalizzato a sensibilizzare i giovani studenti degli Istituti superiori sul loro futuro e contemporaneamente a rendere meno difficile il loro passaggio all’Università. In apertura dei lavori, coordinati da Simona Borsalino, hanno portato il saluto della città di Mondovì il Dott. Luca Robaldo, Assessore all’Istruzione (in rappresentanza del Sindaco Paolo Adriano); il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Stefano Suraniti, il Coordinatore del Campus di Management ed Economia-sede di Cuneo Giuseppe Tardivo e il Dirigente scolastico dell’I.I.S. Baruffi Giacomo Melino.

L’incontro ha portato agli studenti degli Istituti superiori due preziose testimonianze aziendali, quella della Dott.ssa Babbo, Regional Recruiter Specialist-Ranstad Italia S.p.A. e quella della Dott.ssa Rocca, Responsabile Risorse Umane-DIMAR S.p.A., che hanno raccontato ai ragazzi come presentarsi ad un colloquio di lavoro e come diventare una “mucca viola”, citando l’omonimo libro di Godin. E’ seguita una tavola rotonda di elevato profilo, coordinata da Rosaria Ravasio, a cui hanno partecipato Gianni Cappa, Presidente della Banca Cooperativa delle Alpi Marittime e di Carrù, Lorenzo Gallo, Vicepresidente GreenHas Italia, Nicola Gaiero, Presidente dell’ODEC Cuneo e Paolo Silvestro, Presidente CDV&M.

I relatori, coordinati da Raffaele Sasso, hanno sottolineato come i lavori del futuro saranno la robotica, la finanza strategica e la comunicazione digitale, richiedendo sempre più una specializzazione dei ragazzi, che, afferma Alberto Ribezzo-Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Cuneo, devono “studiare non tanto per prepararsi agli esami, ma per essere pronti ad affrontare la vita”.

L’iniziativa è stata sponsorizzata dalla Banca Alpi Marittime-Credito Cooperativo Carrù, che ha dimostrato ancora una volta la sua sensibilità e vicinanza al territorio e alla collettività di riferimento.

Afferma il Professor Tardivo: "Analizzare le sfide, le opportunità e le minacce apportate dai cambiamenti in atto in ambito culturale, dovute soprattutto a fenomeni quali globalizzazione e progresso tecnologico sono i punti di partenza su cui i ragazzi devono iniziare a lavorare fin da ora per essere pronti ad affrontare il loro futuro".

Gli fa eco la Dott.ssa Barbara Babbo: “I ragazzi devono prepararsi ad affrontare le sfide del futuro, enfatizzando il loro entusiasmo, le loro capacità conoscitive e relazionali, la loro disponibilità”.

Conclude il Dott. Cappa: “L’industria 4.0 sarà il modello dominante nel prossimo decennio ed i ragazzi devono prepararsi alle sfide del futuro”.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium