/ Attualità

Attualità | 09 marzo 2018, 11:36

Il Maddalena riaperto a tutte le categorie di veicoli tra Argentera e il Confine di Stato

Resta il divieto ai mezzi superiori alle 19 tonnellate in Francia, a Saint Paul de l'Ubaye

Il Maddalena riaperto a tutte le categorie di veicoli tra Argentera e il Confine di Stato

Da ieri sera la strada statale 21 “del Colle della Maddalena” è stata riaperta nel tratto compreso tra Argentera (Km 51+000) e il confine di Stato (Km 59+708). Le condizioni meteo hanno consentito, infatti, le operazioni previste dal Piano di Intervento di Distacco Artificiale di Valanghe (P.I.D.A.V.).

L'apertura è valida per tutte le categorie di veicoli e mezzi, ma permane il divieto ai mezzi superiori alle 19 tonnellate in territorio francese, a Saint Paul de l'Ubaye.

Gli interventi, che rientrano nel protocollo di convenzione fra Anas, Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, Comunità Montana Valle Stura e Comune di Argentera, sono condotti mediante utilizzo di un elicottero che, nella mattina di mercoledì 7 marzo, ha effettuato la ricognizione del territorio ed ha operato la sollecitazione degli accumuli nevosi sul versante mediante le onde d’urto generate dall’esplosione di una miscela di gas trasportati in un apposito contenitore, detto campana, assicurato al velivolo. Lo scopo del piano operativo è di indurre artificialmente il distacco degli ammassi nevosi instabili ed accelerare quindi le operazioni di riapertura della strada statale.  

La Commissione Locale Valanghe della Valle Stura, visto l’esito dell’intervento PIDAV, i bollettini meteo/valanghivi e a seguito di ulteriore sopralluogo sul versante, ha trasmesso all’Anas il parere positivo in merito alla riapertura del tratto. La strada statale 21 è stata quindi riaperta una volta ultimate le operazioni di pulitura e trattamento del tratto da parte delle squadre dell’Anas. 

rg

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium