/ Attualità

Attualità | 09 marzo 2018, 14:16

Mondovì: chiude temporaneamente la vasca piccola della piscina comunale

Riscontrate problematiche durante un sopralluogo dell'ASL. I lavori potrebbero partire già lunedì 12 marzo e dovrebbero durare una settimana. L'intervento sarà finanziato con fondi comunali

La piscina comunale di Mondovì

La piscina comunale di Mondovì

Poco meno di 20 giorni fa il Comune di Mondovì si vedeva assegnare 1,5 milioni di euro dalla Regione Piemonte per la riqualificazione energetica della piscina, in seguito all'approvazione del dossier di candidatura nell'ambito del "Bando di riduzione dei consumi energetici e utilizzo di fonti rinnovabili nelle strutture pubbliche delle Province, della Città Metropolitana di Torino, dei Comuni e Unioni di Comuni con popolazione superiore a 5000 abitanti".

Una notizia estremamente positiva, a cui però nelle scorse ore ha fatto da contraltare l'annuncio della chiusura temporanea della vasca piccola dell'impianto natatorio di corso Europa, come confermato dall'assessore Luca Robaldo: "Nelle settimane passate l'ASL ha effettuato un sopralluogo, dal quale sono emerse alcune difficoltà, che in un secondo momento ha riscontrato il nostro ufficio Patrimonio. Pertanto, il nostro ufficio Sport ha inviato una lettera al gestore della struttura, manifestando la nostra disponibilità a intervenire già da lunedì 12 marzo e richiedendo la chiusura della vasca piccola per il tempo necessario all'esecuzione dei lavori, che noi stimiamo in una settimana circa".

Intanto, si è diffusa la voce di alcuni cedimenti dell'intonaco che sovrasta la medesima vasca di cui riferiamo sopra, che però non ha trovato riscontro nelle parole dell'assessore, interpellato sull'argomento: "Fino al sopralluogo da parte dell'ufficio Patrimonio non si era verificato assolutamente nulla di tutto ciò e credo che neanche dopo sia accaduto niente. Infatti, se così fosse stato, sarei stato sicuramente informato".

In questo momento, quindi, si attende solo più il via libera del gestore per allestire il cantiere. A proposito: l'intervento, di carattere manutentivo, non sarà finanziato con il maxi contributo regionale da 1,5 milioni di euro, ma esclusivamente con fondi municipali, in quanto esso compete direttamente al proprietario della piscina (alias il Comune di Mondovì).

Alessandro Nidi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium