/ Attualità

Attualità | 07 aprile 2018, 17:30

Mondovì: poco chiare le norme per l'accesso dei cani nella zona della Fiera di Primavera

Ci scrive Noa, medico di Chivasso, raccontandoci la sua esperienza vissuta questa mattina

Il cartello all'ingresso della Fiera di Mondovì

Il cartello all'ingresso della Fiera di Mondovì

"Buongiorno sono Noa Spada, abito a Chivasso e svolgo la professione di Medico Chirurgo nel reparto di Neurochirugia dell’ospedale Molinette di Torino".

Incomincia così la lettera di una nostra lettrice, che ci ha scritto per segnalarci quanto accaduto questa mattina a Mondovì, nell'area interessata dalla "Fiera di Primavera".

Al centro dello "sfogo" di Noa, la regolamentazione per ciò che concerne l'ingresso dei cani nell'area della fiera. Insieme alla lettera, ci è giunta anche una fotografia dei divieti posti in corrispondenza dei varchi di accesso all'evento.

In basso a destra si nota la presenza di un segnale che, interpretato così com'è stato stampato vieterebbe l'accesso ai cani. Poco sotto, però, la scritta indica "Cani al guinzaglio", facendo presupporre dunque che gli animali possano entrare, purché tenuti al guinzaglio.

Stando a quanto detto dagli addetti alla sicurezza, invece, la situazione sarebbe ancora diversa: per entrare, i cani devono indossare la museruola. Una prescrizione non specificata sulla cartellonistica, come ci spiega Noa.

"Oggi mi sono recata presso la fiera con il mio compagno ed il mio cane (un Labrador Retriever addestrato al soccorso).

Arrivata al varco di accesso alla manifestazione, gli steward che presidiavano l’ingresso (devo dire veramente carini ed educati) mi hanno detto che nonostante sul cartello ci fosse segnato cani al guinzaglio il mio cane non poteva entrare senza museruola.

La trovo una decisione assurda e anche direi imbarazzante in un momento di campagne social e non a favore del rispetto e dell’amore per gli animali.

Me ne sono andata con tristezza con l’unica consolazione che tutto ciò che avrei speso lo hanno perso".

r.t.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium