/ Attualità

Attualità | 06 giugno 2018, 10:30

Si chiamerà “La Nocciolaia” la nuova cooperativa montana dell’Alta Val Varaita

Avrà sede nel Municipio di Casteldelfino. A Cuneo incontro con sindacati e rappresentanti del mondo cooperativo. Emerse le positività dell’iniziativa

Il Municipio di Casteldelfino, sede della cooperativa "La Nocciolaia"

Il Municipio di Casteldelfino, sede della cooperativa "La Nocciolaia"

La sede dell’Ente bilaterale di Cooperazione cuneese ha ospitato, lunedì, l’importante incontro per la nascita di una cooperativa dell’Alta Valle Varaita, di cui avevamo già dato notizia tempo addietro.

Si tratta di un progetto che mira a fornire, sia a privati che ad Enti pubblici, manodopera per operazioni di manutenzione ambientale e non solo.

Alla riunione erano presenti anche le rappresentanze delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, insieme a Confcooperative, Lega Coop e Agci. Seduti al tavolo di confronto anche Alberto Anello, sindaco di Casteldelfino, insieme al geometra Pietro Bonardo di Sanfrè.

L’incontro ha messo in evidenza le positività dell'iniziativa. – spiega Anello - Si è decisa la linea operativa che porterà alla costituzione di una cooperativa in Alta Valle, con finalità legate all'impiego di manodopera ed imprenditoria locali dedicate alla cura dell'ambiente”.

Il nome della coop dovrebbe essere “Cooperativa La Nocciolaia”, con sede nel municipio di Casteldelfino, utilizzando, a mo’ di simbolo, il volatile “che risulta fondamentale per l'esistenza stessa del locale Bosco dell'Alevè, sito di interesse comunitario facente parte del Parco del Monviso” conclude Anello.

Si è quindi calendarizzato un prossimo incontro nella metà del mese di giugno, per pianificare e spiegare le modalità operative in termini di legge.

Nicolò Bertola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium