/ Al Direttore

Al Direttore | 11 ottobre 2018, 10:09

Caso "CRC", Antonio Degiacomi: "Spero che di Fondazione si parli nel merito dei problemi e non sulla base di faide di gruppi"

Riceviamo e pubblichiamo le considerazioni a margine del nostro articolo di ieri (martedì)

Antonio Degiacomi

Antonio Degiacomi

Egregio direttore,

vorrei fare alcune considerazioni a margine dell'articolo di Giampaolo Testa "Il martedì nero di Giandomenico Genta e di "Insieme".

La prima è (ovviamente) che il "martedì nero" di cui parla mettendo insieme le mie dimissioni con le vicende della Provincia è giornalisticamente gustoso, ma nulla ha a che fare.

Anzi, spero che di Fondazione si parli nel merito dei problemi e non sulla base di faide di gruppi. La seconda spero sia anch'essa una forzatura giornalistica, perché l'idea che il Presidente della Fondazione faccia una trattativa politica (e che gli altri interlocutori trattino con lui) è contro ogni norma statutaria.

Un nostro consigliere di fondazione (Enrico Collidà) venne "processato" dall'organismo di vigilanza e ripreso dal presidente  perché un giornale lo incluse nell'elenco di partecipanti a una riunione di maggioranza in Comune.

E nella discussione sulla riforma dello Statuto di Fondazione grande enfasi venne messa dal Presidente sulla necessità di tenere lontana la politica dalla Fondazione con la riduzione dei designati da parte dei Comuni di Cuneo, Alba, Mondovì. Grazie per l'attenzione.

Cordiali saluti.

Antonio Degiacomi

Al direttore

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium