/ Attualità

Attualità | 29 ottobre 2018, 19:31

Busca: una straordinaria lezione di Storia dal Generale di Divisione Franco Cravarezza

L'incontro si è teuto al teatro civico nella mattinata di oggi (lunedì 29 ottobre)

Busca: una straordinaria lezione di Storia dal Generale di Divisione Franco Cravarezza

Una lezione di Storia straordinariamente efficace si è tenuta questa mattina al Teatro Civico, nel giorno esatto, il 29 ottobre,  del centenario della battaglia di Vittorio Veneto e della morte del più giovane Caduto della provincia di Cuneo nella Grande Guerra, il buschese diciasettenne Pietro Taricco.

E’ stato il Generale di Divisione Franco Cravarezza a commemorare l’anniversario di fronte ad un pubblico costituito in gran parte dagli allievi delle classi di terza media.

Il militare, che ha ricoperto vari incarichi di comando in reparti operativi dell’Esercito e come, Capo di Stato Maggiore, ha partecipato all’organizzazione di molte missioni all’estero, in particolare nei Balcani, in Afghanistan ed in Iraq, e presiede l’Ufficio di presidenza dell’Istituto Studi Ricerche Informazioni Difesa, ha coinvolto i ragazzi con grande capacità narrativa, anche tramite immagini, nel racconto di che cosa fu per il mondo e per l’Italia la Guerra che porto al completamento dell’unità d’Italia.

Assai significativa la conclusione dell’intervento con un forte richiamo, però, all’unità dell’Europa.

Vorrei lasciarvi – ha detto il Generale rivolgendosi soprattutto ai più giovani – con la spiegazione di che cosa significa Memoria. Memoria è conoscenza, riconoscenza e impegno. L’impegno che, dopo ben due Guerre Mondiali, l’Europa ha preso con se stessa, di farsi una, nel principio di sussidiarietà e nel rispetto delle regole che sono indispensabili alla sua esistenza e crescita”.

L’appuntamento questa mattina è uno dei tre eventi organizzati dalla Città di Busca per commemorare i 100 anni dalla fine della Grande Guerra. Le iniziative sono promosse dalla Città, assessorati Cultura, Manifestazioni e Volontariato, insieme con l’Istituto scolastico comprensivo, la sezione cittadina dell’Associazione Nazionale Alpini, il Lions Club Busca e Valli.

Questa mattina Meinero, il presidente del Memoriale Divisione Alpina Cuneense e il presidente del Lions Club Busca e Valli, Alberto Capello, che ha consegnato Tricolore e una copia della Costituzione ai ragazzi, in osservanza ad un Servizio assunto dal Club italiano con l’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi di diffusione nelle scuole del significato e dei valori della Bandiera.

Domenica 4 novembre dopo la messa in suffragio dei Caduti alle ore 9,30 nella chiesa parrocchiale (alle ore 9.15 la partenza del corteo da piazza Savoia), alle ore 10,30 sulla facciata della chiesa della Santissima Trinità, in piazza della Rossa, si procederà allo scoprimento della lapide, voluta dal Comune con il contributo del Lions Club, in memoria del Caduto più giovane della provincia di Cuneo nella Grande Guerra, che fu il buschese Pietro Taricco, morto il 29 ottobre 1918 a soli 17 anni in un campo militare. Pietro Taricco era nato in frazione  Castelletto il 9 dicembre 1902. Gli alunni e il Consiglio comunale dei Ragazzi, coordinati dall'insegnante Chiara De Francisco, interverranno con musiche e la lettura di una poesia che hanno scritto per il giovane Caduto. La Fanfara Alpina del Moregalese accompagnerà con i brani di rito. Il corteo si dirigerà poi nel giardino del Municipio, dove saranno deposte le corone ai monumenti ai Caduti e alla Resistenza.

Dal 29 ottobre al 4 novembre nelle vetrine dei negozi del centro saranno esposti i lavori relativi alla Grande Guerra realizzati dai ragazzi della terza media. Giovedì 22 novembre alle ore 21 nella sala convegni in Casa Francotto Aldo Alessandro Mola, storico, terrà una conferenza sul tema. Interverrà la Corale Alpina Valle Maira con un programma di canti di guerra.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium