/ Attualità

Attualità | 29 ottobre 2018, 10:00

Le celebrazioni in occasione del 4 Novembre a Barge e Bagnolo Piemonte

Le iniziative previste per la festa dell’Unità nazionale e delle Forze Armate

Immagine generica

Immagine generica

Domenica ricca di iniziative e celebrazioni, quella del 4 Novembre, nei comuni di Barge e Bagnolo Piemonte, in occasione della festa dell’Unità nazionale e delle Forze Armate.

A Barge, ore 8.30, è prevista la deposizione della corona d’alloro presso il cippo commemorativo in località Crocera. Alle 9, autorità civili e militari sfileranno in viale dei Caduti, presso il cimitero comunale, mentre alle 9.30 ci si radunerà in Viale Mazzini, presso il monumento agli Alpini.

Qui verrà deposta un’altra corona d’alloro.

A seguire seguita dalle letture a cura dell’Associazione Amici della Biblioteca e dell’Unitre: verranno ricordate le motivazioni delle Medaglie al Valore della Grande Guerra assegnate ai soldati bargesi.

Si tratta di un’iniziativa proposta dagli Alpini di Barge. È stata portata a termine una ricerca, in seno al Gruppo Alpini di Barge, per rendere noti i nomi dei Combattenti bargesi che nella Grande Guerra hanno meritato una benemerenza al Valore Militare.

I nomi, con le relative motivazioni, saranno fatti oggetto di lettura, presso il Monumento all’Alpino “che non è tornato”, sul piazzale antistante all’Istituto Comprensivo di Barge. “È gradita la partecipazione di Associazioni, Amministrazioni, scuole e privati cittadini alla importante commemorazione” dicono dal gruppo Ana di Barge.

Il corteo proseguirà poi verso il monumento dedicato ai Vigili del fuoco, con la deposizione di una corona d’alloro e piazza Garibaldi, con deposizione di alcune corone al monumento ed alle lapidi dei Caduti apposte al Palazzo comunale.

Alle 10.30, Santa Messa nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, accompagnata dalla corale “I Cantor dla Meidia”.

Le celebrazioni in programma a Bagnolo Piemonte, invece, inizieranno già nel pomeriggio di sabato 3 novembre, alle ore 16, con l’inaugurazione, nella sala consiliare, della mostra “I bagnolesi alla Grande Guerra”.

L'esposizione è curata dal Gruppo di ricerca storica, in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura, l’Unitre, la biblioteca e il gruppo Alpini e con il patrocinio della Provincia di Cuneo.

Saranno esposte immagini, documenti e cimeli appartenenti a persone bagnolesi che vissero in prima persona le tragicità di quel conflitto.

Contestualmente alla mostra, il gruppo ha anche realizzato una pubblicazione che sarà disponibile a partire da sabato 3. Parteciperà all’esposizione anche l’Associazione Modellisti Pinerolesi che proporrà alcune miniature di mezzi, soldati e scene di vita al fronte della prima realizzate dai propri soci. La mostra rimarrà allestita fino al 16 dicembre.

Domenica 4 novembre, invece, ritrovo alle ore 10 presso il Municipio, e formazione del corteo verso la chiesa parrocchiale di San Pietro in Vincoli. Qui, alle 10.25, omaggio floreale alla cappella dei Caduti. Successivamente, Santa Messa e saluto del sindaco Fabio Bruno Franco.

Quest'anno la commemorazione dei caduti della Grande Guerra, nonchè Giornata delle Forze Armate sarà resa più suggestiva da un momento storico per la comunità bagnolese: la consegna ai nipoti dell’alpino Francesco Bordunale, disperso in Russia, del suo piastrino di riconoscimento.

Il prezioso reperto, rinvenuto proprio in terra di Russia da parte di alcuni ricercatori che a loro volta lo hanno consegnato all’Unirr (Unione nazionale italiana reduci di russia) è pervenuto presso il Municipio di Bagnolo, grazie alle ricerche ed all’interessamento del ricercatore dottor Antonio Respighi del gruppo Ana di Abbiategrasso. L’alpino Bordunale, classe 1919 risulta disperso dal 15 gennaio 1943.

Alle 11.30, infine, corteo al monumento ai Caduti e deposizione della corona d’alloro.

Entrambe le Amministrazioni comunali invitano la cittadinanza a partecipare alle iniziative.

Nicolò Bertola

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium