/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 14 novembre 2018, 12:15

La scienza della felicità? Esiste e si può apprendere: a Cuneo un workshop teorico-esperienziale

Appuntamento allo Spazio Incontri della Fondazione CRC sabato 17 novembre dalle 9 alle 12, ingresso libero. L'incontro rientra nel programma di Scrittorincittà

La scienza della felicità? Esiste e si può apprendere: a Cuneo un workshop teorico-esperienziale

Il nostro mondo non è ancora abituato a sentir parlare di Scienza delle felicità. Ci sembra un argomento new age, una provocazione, talvolta un argomento che non è coerente con i paradigmi culturali e organizzativi a cui siamo, purtroppo, abituati.

Eppure, ormai, numerosi studi scientifici d’avanguardia hanno dimostrato che le aziende, le scuole, gli ospedali, le banche e, in generale, tutte le organizzazioni funzionano meglio se riescono a integrare al loro interno il nuovo paradigma della Positività. Questo può diventare la soluzione decisiva alle sfide della complessità e alla necessità evolutiva della società contemporanea.

E’ ormai dimostrato che le società e i sistemi che riescono a sopravvivere, ad affermarsi e a evolvere sono quelli in grado di sfidare il modello organizzativo convenzionale, il sistema di valori, i principi e le credenze su cui oggi la maggior parte dei leader (manager, insegnanti, amministratori pubblici, imprenditori) fonda il proprio approccio al lavoro.

Per fortuna oggi abbiamo a disposizione le conoscenze e gli strumenti per essere guidati nella costruzione di una nuova cultura organizzativa, che fa stare bene e fa fiorire le persone, riducendo i fattori, gli schemi mentali e comportamentali che, invece, causano stress e tensioni spesso inutili e inefficaci.

Anche in italia ci sono ormai moltissimi esempi ed esperienze a cui ispirarsi: sono aziende, ma anche scuole, ospedali e amministrazioni pubbliche che hanno saputo adottare il modello culturale delle organizzazioni positive, riuscendo a sbloccare il potenziale e le energie dellepersone, con ricadute sorprendenti sulla motivazione, sul coinvolgimento, sulla fiducia, sulla qualità delle relazioni, sul benessere dei luoghi di lavoro e in generale della società. Ma anche sulla produttività, sulla capacità di creare, apprendere, innovare e lavorare in maniera più efficiente.

La Scienza della Felicità, che ad Harvard, Yale e in altre prestigiose Università del mondo, è materia di studio curriculare, ha lo straordinario vantaggio di potersi adattare alle esigenze dei diversi ambiti, attraverso progetti e azioni tailor-made costruiti sulle esigenze dello specifico contesto organizzativo in cui penetra: così, ad esempio, nelle scuole si possono costruire percorsi mirati a sostenere la motivazione di insegnanti e alunni, costruendo un clima di reale benessere che favorisce l’apprendimento; nel mondo del lavoro si possono attuare interventi finalizzati a creare il clima adatto affinché le persone si esprimano al meglio, conincidenze dirette e spesso immediate in termini di produttività, redemption ed engagement.

In sostanza la Felicità è alla portata di tutti: è una competenza che può essere allenata, al pari delle competenze tecniche e che genera impatti e ricadute davvero inaspettati.

La fondazione CRC di Cuneo ha accolto l’invito ad ospitare nel suo Spazio Incontri di via Roma, a Cuneo, un evento di rilievo nazionale, che, tra l’altro, rientra nel programma di scrittorincittà 2018: si tratta di un workshop teorico-esperienziale volto a spiegare di cosa stiamo parlando e a invitare tutti coloro che, a diverso titolo, lavorano nelle organizzazioni a lasciarsi incuriosire. Quando? Sabato 17 novembre dalle 9 alle 12, presso lo Spazio Incontri della Fondazione CRC (via Roma 15), ingresso libero.

Il workshop è rivolto a manger, responsabili delle risorse umane, professionisti, dirigenti scolastici, responsabili di strutture sanitarie, rappresentanti delle istituzioni e degli enti pubblici e in generale a tutti coloro che credono che il cammino verso la positività e la bellezza, sia possibile, sempre, e che star bene migliora il nostro lavoro, la nostra vita e anche la società in cui viviamo.

Il workshop sarà condotto dai massimi esperti italiani nel campo: Veruscka Gennari: imprenditrice, studiosa e cofondatrice di 2B Happy Agency

Daniela Di Ciaccio: sociologa, ricercatrice e cofondatrice di 2BHappy Agency

Sandro Formica: professore di Leadership, Personal Empowerment e Managing Self and Others presso la Florida International University di Miami (USA).

La 2B happy Agency è il principale network italiano nato con lo scopo di diffondere la Scienza della felicità nelle grandi organizzazioni così come nelle piccole esperienze quotidiane, nei luoghi di lavoro come in famiglia, con gli amici, a scuola o negli ospedali. Nel dicembre del 2016, 2B Happy Agency è stata ospite dell’ONU, che ha riconosciuto ufficialmente il suo impegno per la diffusione della cultura della felicità.

Le conoscenze e l’esperienza di 2BHappy è stata riassunta nel libro di Veruscka e Daniela “La Scienza delle Organizzazioni Positive”, uscito nel marzo 2018 per Franco Angeli editore. 

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium