/ Attualità

Attualità | 28 gennaio 2019, 13:00

12.575 Alpini morti e dispersi: Saluzzo non dimentica la tragica disfatta di Nowo Postojalowka (FOTO)

Ieri (domenica) la commemorazione della battaglia dove la Divisione Alpina Cuneense pagò l’altissimo tributo di sangue

Alcune immagini della commemorazione

Alcune immagini della commemorazione

Gli Alpini della sezione “Monviso” di Saluzzo hanno ricordato ieri, (domenica), una delle battaglie più importanti sostenute dagli alpini della Divisione Cuneense nella tragica ritirata di Russia, quella di Nowo Postojalowka, dove i battaglioni della Cuneense furono pressoché distrutti nello scontro con le forze corazzate russe.

Lo scontro dimostrò la totale inadeguatezza del nostro esercito per quella guerra, dove persero la vita migliaia di alpini del nostro territorio, arruolati nella Divisione Cuneense.

La Cuneense pagò il più alto tributo di sangue rispetto a tutti gli altri reparti dell’Esercito Italiano durante la Seconda Guerra Mondiale, con 12.575 penne nere cadute e disperse, delle quali 5.804 provenienti dalla Provincia di Cuneo.

Alla commemorazione, insieme al gonfalone della Città di Saluzzo, ai vessilli sezionali degli Alpini di Saluzzo, Cuneo, Mondovì e Ceva e ai tanti gagliardetti, erano presenti anche le autorità militari e civili, con il sindaco Mauro Calderoni ed il deputato Flavio Gastaldi.

Ni.Ber.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium