/ Attualità

Attualità | 13 febbraio 2019, 11:03

Crolla parte del solaio all'auditorium Borrelli di Boves: la struttura è inagibile

Il primo cittadino: "Siamo stati l'amministrazione delle manutenzioni straordinarie. Ora questo ennesimo intervento, decisamente non previsto"

Crolla parte del solaio all'auditorium Borrelli di Boves: la struttura è inagibile

Crollo inaspettato, durante alcune verifiche in corso sui vari fabbricati comunali, di una porzione di solaio dell'Auditorium Borrelli di Boves, opera del secolo scorso e sede principale, negli ultimi trent'anni, della gran parte di conferenze, incontri, concerti, assemblee e spettacoli organizzati in città.

L'auditorium è stato dichiarato inagibile. Da ieri sono in corso le operazioni di rimozione di tutta la controsoffittatura per evitare ulteriori crolli, mettere in sicurezza la stuttura e verificare la consistenza del solaio sottostante.

"Siamo stati costretti a chiuderlo immediatamente. Da quanto emerso dal sopralluogo fatto in mattinata con il tecnico del comune geom. Baudino e il sindaco Maurizio Paoletti, pare che i danni ammontino a circa centomila euro", ha spiegato il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Matteo Ravera.

Oltre alla messa in sicurezza del solaio, si dovrà provvedere al rifacimento del controsoffitto, dell'illuminazione, delle tinteggiature e dell'impermebilizzazione del sottottetto.

"Le cause del distacco sarebbero da addebitarsi alle tecniche costruttive utilizzate a suo tempo nella realizzazione dell'opera dove la controsoffittatura era stata ancorata lesionando le tavelle soprastanti, nonché alla scarsa manutenzione eseguita dalle passate amministrazioni", ha puntualizzato ancora Ravera.

Il Comune ha immediatamente approvato una variazione di bilancio (per ora 54mila euro) per sostenere le prime spese e sta valutato di chiedere dei contributi esterni per fronteggiare alla situazione di emergenza.

Sulla questione è intervenuto il primo cittadino Maurizio Paoletti, evidenziando come si tratti di un brutto colpo per Boves. "Siamo stati l'amministrazione delle manutenzioni straordinarie. E' inutile costruire cose nuove, bisogna avere cura di ciò che già esiste. Ed è quello che abbiamo sempre fatto: in questi 5 anni abbiamo speso centinaia di migliaia di euro per interventi di manutenzioni straordinarie su impianti sportivi che non erano a norma, controsoffittature nelle scuole, abbiamo rifatto i due tetti del Comune che erano a rischio crollo, il tetto della Cittadella, quello della bocciofila. Abbiamo stanziato 90 mila euro per il tetto dell'impianto di baseball, senza dimenticare il rifacimento del ponte a San Mauro e gli interventi sulle pavimentazioni di piazza dell'Olmo. Ora questo ennesimo intervento, decisamente non previsto. 

Speriamo di riuscire a trovare le risorse tecniche ed economiche per una celere esecuzione dei lavori, in modo da poter restituire alla città il suo auditorium in tempi brevi". 

 

 

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium