/ Ambiente e Natura

Ambiente e Natura | 28 marzo 2019, 11:15

Sindaco, assessori e studentesse ripuliscono la zona di Villa Aliberti, a Saluzzo

“Operazione” durata due ore, ieri (mercoledì). Il bilancio: dieci sacchi e un bidone da 500 litri pieni di rifiuti. Parole di ringraziamento da parte di Calderoni, anche per Mamadu e Camara, due ragazzi di colore: “Vedendoci lavorare, hanno chiesto di potersi unire a noi”

Foto di gruppo per sindaco, assessori, studentesse, operatori Derichebourg, Mamadu e Camara

Foto di gruppo per sindaco, assessori, studentesse, operatori Derichebourg, Mamadu e Camara

Dieci sacchi e un bidone da 500 litri pieni di rifiuti.

È il “bottino finale” – per usare la stessa parola del sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni – dell’“operazione” di pulizia che ieri (mercoledì) ha interessato la zona del parco di Villa Aliberti, in pieno centro città.

Amministratori, studentesse del liceo cittadino “Soleri-Bertoni” e operatori della Derichebourg, l’azienda che gestisce il servizio di pulizia strade e smaltimento rifiuti, hanno passato al setaccio sia il parcheggio di Villa Aliberti che l’intera area verde.

Si tratta della porzione di terreno compresa tra corso XXVII Aprile, corso Giovenale Ancina, via Bagni e via Antica Torino.

“Due ore di lavoro intenso. – ha scritto il sindaco Calderoni - Nel parcheggio di Villa Aliberti abbiamo raccolto alcune bottiglie di plastica e cartacce. Moltissime bottiglie di vetro invece vicino alle panchine.

Grazie alle studentesse del Soleri-Bertoni, agli Amministratori e agli addetti della Derichebourg”.

Insieme al primo cittadino, gli assessori Andrea Momberto e Francesca Neberti. Calderoni ha ringraziato i colleghi di Giunta, e poi, ha rivolto parole di apprezzamento per Mamadu e Camara, due ragazzi di colore: “Vedendoci lavorare, hanno chiesto di potersi unire a noi” spiega il sindaco.

Nicolò Bertola

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium