/ Attualità

Attualità | 30 marzo 2019, 14:30

Santo Stefano Belbo: il taglio delle tasse finisce in Tv, in paese una troupe de La7

Dalla fusione con Camo una riduzione delle imposte locali per 500mila euro. Un caso che ha suscitato la curiosità della trasmissione del pomeriggio "Tagadà"

Il sindaco Luigi Genesio Icardi, intervistato di fronte al municipio santostefanese

Il sindaco Luigi Genesio Icardi, intervistato di fronte al municipio santostefanese

In un Italia alle prese con l’eterno tema di una pressione fiscale costantemente in crescita, fa evidentemente notizia la scelta di un Comune che riesce a operare un considerevole taglio delle tasse a carico dei propri residenti.

Il caso – noto, alle nostre latitudini – è quello di Santo Stefano Belbo, la cui Amministrazione ha recentemente approvato un bilancio di previsione che rivede in modo considerevole il totale di quanto, a fine anno, il Municipio si sarà trovato a chiedere ai propri cittadini per fare marciare la macchina comunale e garantire i propri servizi a famiglie e aziende.

Tale positiva eccezione deve aver però destato una certa curiosità anche al di fuori fuori dei confini della Granda se è vero che, nei giorni scorsi, per chiederne conto al sindaco Luigi Genesio Icardi, in quel di Santo Stefano Belbo si è presentata una troupe della trasmissione televisiva "Tagadà", seguito contenitore del pomeriggio in onda ogni giorno dalle 14 sulle frequenze dell’emittente nazionale La7.

A darne è lo stesso primo cittadino: "Questa mattina (mercoledì 27, ndr) – racconta Icardi – insieme ad alcuni imprenditori e nostri concittadini sono stato intervistato da una troupe di Tagadà, le cui telecamere erano a Santo Stefano Belbo per informarsi sul fatto che il nostro Comune, tra i pochi in controtendenza in Italia, ha deciso di abbassare concretamente le tasse e le imposte a carico di cittadini e imprese. Ho spiegato ai giornalisti de La7 che lo abbiamo potuto fare per il fatto che la fusione tra il nostro Comune e quello di Camo ha portato benefici per mezzo milione di euro, che abbiamo deciso di utilizzare sia per migliorare strade ed edifici pubblici, sia per abbassare di 2 punti l’addizionale comunale all’Irpef a carico del cittadini, con un risparmio stimato tra i 100 e i 150 euro a famiglia, e di diminuire di un punto l’Imu sui fabbricati industriali con risparmi diversi a seconda della grandezza dei fabbricati. Ho spiegato davanti alle telecamere che il risultato di questa reale diminuzione della pressione fiscale e impositiva su cittadini e aziende non vorrà solo dire più respiro ai bilanci familiari e delle imprese, ma anche e direi soprattutto produrrà occasioni di sviluppo e di equità sociale, valori che ogni buon amministratore dovrebbe tenere sempre in considerazione, che operi a livello comunale, regionale o centrale".

Il servizio andrà in onda nei prossimi giorni, rappresentando una bella vetrina per il centro vinicolo e insieme un’altrettanto importante contributo offerto a un’immagine delle Langhe quale realtà capace di imprese difficili a compiersi in altri meno virtuosi territori del nostro Paese.

Ezio Massucco

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium