/ Attualità

Attualità | 31 marzo 2019, 11:45

Il gruppo Gavio ha detto sì: il panino gourmet di Rio Colorè è salvo

La società Autostrada dei Fiori rivede il suo piano di ristrutturazione delle aree di sosta sulla Torino-Savona. Ora attendono buone notizie anche per Mondovì Ovest

Il gruppo Gavio ha detto sì: il panino gourmet di Rio Colorè è salvo

 

 

La bella notizia era attesa già nella “Giornata della rivolta dl panino gourmet” - venerdì 15 marzo - ed invece è arrivata solo alcuni giorni fa: l’area Rio Colorè Ovest di Marene, sull’autostrada Torino - Savona è salva e con lei si salvano anche dodici posti di lavoro ed un indotto non indifferente, che coinvolge numerose aziende del territorio della Granda.

La società Autostrada dei Fiori, ha inviato ai due ministeri competenti- ossia Infrastrutture e Trasporti e Sviluppo economico - una lettera, che ha per oggetto: "A6 piano di ristrutturazione delle aree di servizio". E dopo questa frase, quella più importante, che i gestori Lorena Salvatico e Alberto Vinai, attendevano da oltre un anno: "Richiesta di mantenere operativa l'area di servizio Rio Colorè Ovest".

Nella lettera, inoltre, vengono specificati i motivi della decisione: "A distanza di tre anni dal Piano di ristrutturazione, sono intervenute da parte nostra delle nuove esigenze che non solo intendono mantenere in attività l'area di servizio, ma anche sfruttare il terreno circostante".

Il terreno al quale si riferisce la lettera del gruppo autostradale è quello davanti al locale, ossia il piazzale che non avendo più l'area per il rifornimento carburanti, ha un ampio spazio da sfruttare. Ma soprattutto si riferisce al terreno dietro il bar, dove si trova un'area - mai utilizzata - per far atterrare gli elicotteri.

La lettera dell'Autostrada dei Fiori ai due ministeri competenti, ricorda come la decisione sia stata presa anche perché "le istituzioni locali sono intervenute numerose per sostenere il mantenimento dell'area di sosta o per lo meno anche solo del punto di ristoro".

Nella lettera la società autostradale che fa capo a Gavio chiede ai ministeri di prendere in considerazione ed approvare la volontà di cambiare il Piano di ristrutturazione presentato oltre tre anni fa, per mantenere aperto il punto di ristoro di Marene ma in realtá - come dice il decreto - il parere ultimo e vincolante è solo della società. Sempre il decreto, prevede inoltre che un'area di servizio possa restare aperta anche senza il distributore. Proprio come Rio Coloré Ovest. Il panino alla salsiccia si Bra è salvo e ora si attendono buone notizie anche per il punto di ristoro di Mondovì Ovest, gestito dalla famiglia Chiera.


NaMur

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium