/ Attualità

Attualità | 04 aprile 2019, 21:59

Orti in Condotta: a Cherasco protagonisti la scuola, i bambini e Slow Food

Firmata la convenzione tra Comune, comprensivo Sebastiano Taricco e condotta Slow Food di Fossano

Orti in Condotta: a Cherasco protagonisti la scuola, i bambini e Slow Food

È stata firmata nella mattinata di martedì 2 aprile 2019 la convenzione tra il Comune di Cherasco, l’istituto comprensivo “Sebastiano Taricco” di Cherasco e la condotta Slow Food di Fossano per la realizzazione del progetto “Orto in condotta”.

Sarà realizzato un orto in condotta nel plesso della scuola dell’infanzia del Capoluogo. L’orto dovrà avere alcune caratteristiche: la coltivazione dovrà seguire processi produttivi biologici o biodinamici, è vietata la presenza di organismi geneticamente modificati, le varietà coltivate dovranno prevedere ortaggi del territorio, scelti in particolare tra quelli catalogati nell’Arca del Gusto e nel progetto dei Presidi Slow Food. Gli insegnanti saranno coinvolti in un corso di aggiornamento sull’educazione ambientale, alimentare, sensoriale e del gusto. Su questi temi sono previsti anche incontri con i genitori. La scuola inoltre collabora con Slow Food per l’elaborazione di una didattica e un programma interdisciplinare per l’educazione alimentare collegata all’Orto in Condotta e inserisce il progetto nel proprio Piano dell’Offerta Formativa.

"Abbiamo voluto aderire a questo importante progetto – spiega il sindaco Claudio Bogetti – in quanto riteniamo fondamentale l’educazione ambientale, alimentare e del gusto sin da piccoli. Rispettare la natura, il ciclo biologico, l’ambiente che ci circonda deve entrare nel bagaglio culturale sin dai primi anni di vita, la scuola può fare molto in questo senso, a tutti i livelli, iniziando dall’infanzia. Come Amministrazione abbiamo sempre sostenuto progetti educativi che arricchiscano di conoscenza e consapevolezza i nostri bambini e ragazzi. Questo in particolare è un progetto a cui teniamo molto sia per l’autorevolezza di un sodalizio che fa del buono, pulito e giusto, la sua bandiera, sia perché è rivolto ai più piccoli, affinché possano crescere con quella consapevolezza che permetterà loro di scegliere. Solo conoscendo si può essere liberi di scegliere e questa è una grande ricchezza"

Comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium