/ Attualità

Attualità | 05 aprile 2019, 11:41

Enrico Costa: "Il ritorno del Politecnico a Mondovì rappresenta una grande iniezione di fiducia per la città"

L'ex ministro commenta la riattivazione del primo anno dei corsi di laurea nel capoluogo monregalese

Enrico Costa: "Il ritorno del Politecnico a Mondovì rappresenta una grande iniezione di fiducia per la città"

L'ufficialità del ritorno del Politecnico di Torino a Mondovì, con la riattivazione del primo anno dei corsi di laurea nella sede monregalese di via Cottolengo, ha suscitato soddisfazione in numerose autorità politiche del territorio, fra cui l'onorevole Enrico Costa.

L'ex ministro non ha potuto prendere parte alla conferenza stampa di giovedì 4 aprile, alla quale era presente anche il Magnifico Rettore dell'ateneo torinese, Guido Saracco, ma ha inviato una missiva all'amministrazione comunale, che riportiamo integralmente di seguito.

"Il rilancio della sede monregalese del Politecnico rappresenta una grande iniezione di fiducia, per la città e per tutti noi monregalesi: la storia di Mondovì, infatti, è quella di 'città degli studi', sede - da sempre - dei corsi di studio universitario che hanno consentito a generazioni di giovani di formarsi qui, per poi introdursi nel mondo del lavoro. Ritengo importante, quindi, rimarcare come questo 4 aprile registri un deciso cambio di passo: per la prima volta, infatti, un servizio fondamentale come questo torna ad essere protagonista del territorio, invertendo una marcia che sembrava inarrestabile, vale a dire quella di un continuo accentramento verso le città capoluogo.

Dieci anni fa anch'io presi parte alle diverse iniziative che le locali amministrazioni organizzarono al fine di scongiurare la chiusura della 'nostra' sede distaccata. Mondovì fece sentire la sua voce, anche attraverso diversi incontri con l'allora Rettore e i rappresentanti del Senato Accademico; gli studenti restarono permanentemente in sede, a testimonianza della netta contrarietà alla decisione di chiudere un tassello così importante non solo nel settore dell'istruzione, bensì dell'intera vita culturale di Mondovì e del territorio. Non servì, purtroppo, perché la spinta accentratrice fu fortissima.

Come tutti i monregalesi sono, pertanto, grato al Magnifico Rettore Guido Saracco per aver avuto la lungimiranza e il coraggio di invertire la rotta e, con l'aiuto e il sostegno del Comune e delle Fondazioni, riportare qui una sede che potrà dare lustro all'intero Politecnico, oltre che rappresentarne una propaggine con la vicina Liguria, partner tradizionale della nostra terra.

All'amministrazione comunale rivolgo, poi, un sincero sentimento di stima per aver saputo lavorare con caparbietà in questo senso, impegnandosi per raggiungere un grande risultato, che, come ho già detto, è il frutto del lavoro portato avanti con le Fondazioni bancarie che hanno accettato questa sfida e ci consentono, oggi, di vederla vinta e realizzata".

Alessandro Nidi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium