/ Attualità

Attualità | 06 aprile 2019, 13:14

Tenda bis, si va verso il parere positivo dell'avvocatura: "Necessario un commissario per recuperare il tempo perduto"

La notizia arriva dal sottosegretario Rixi presente oggi a Cuneo. Mancano al momento 1.700 metri, 2km circa sono stati già scavati. Ricordiamo che al momento il traforo è chiuso per problemi tecnici e probabilmente non aprirà prima del 10 aprile

Tenda bis, si va verso il parere positivo dell'avvocatura: "Necessario un commissario per recuperare il tempo perduto"

La parziale conferma arriva dal palco del Foro Boario di via Carlo Pascal all’evento di Confartigianato Cuneo “Innovare per cerescere”. Il parere dell’avvocatura di Stato sul passaggio dell’appalto tra Fincosit ed Edilmaco potrebbe esprimersi positivamente. A dirlo il viceministro alle infrastrutture e ai trasporti Edoardo Rixi ospite alla manifestazione dell’associazione di categoria.

La firma tra Anas e Edilmaco sarebbe dovuta avvenire nel mese di gennaio. La società torinese, giunta seconda nella prima gara di appalto per la realizzazione dell’opera, era l’indicata a subentrare nel cantiere su cui ha operato la Fincosit fino a rescissione del contratto per “gravi inadempienze”. Ma essendo Edilmaco un’Ati (Associazione temporanee di imprese) e avendo al sui interno una consociata che ha nei mesi scorsi richiesto l’attivazione della procedura di concordato, Anas ha avviato delle verifiche procedurali tramite la richiesta all’avvocatura di Stato con lo scopo di accertare l’affidamento dell’appalto.

Un ennesimo “inghippo” che ha fatto slittare ulteriormente i tempi di completamento di un’opera che sarebbe dovuta essere completata nella prima stesura a luglio 2017. Mancano al momento 1.700 metri, 2km circa sono stati già scavati. Ricordiamo che al momento il "vecchio" Colle di Tenda è chiuso al traffico per problemi tecnici e probabilmente non aprirà prima del 10 aprile.

Sul palco dell’evento di Confartigianato si è inoltre parlato della necessità di nominare un commissario per velocizzare le procedure. Sull’eventuale ok dell’avvocatura di Stato l’assessore ai trasporti e alle infrastrutture della Regione Piemonte Francesco Balocco ha dichiarato in un post: “questa dovrebbe essere una buona notizia.”

Nello stesso post l’assessore Balocco ha punzecchiato Rixi su altre tematiche infrastrutturali del territorio: “Inacettabile che un esponente del governo parli della necessità di accellerare sulle infrastrutture quando dalla Torino Lione (oggi avrei voluto anche essere in piazza a Torino) all'Asti Cuneo, dalla variante di Demonte al Colle di Tenda, sta bloccando o rallentando soluzioni che avrebbero consentito alla Provincia di Cuneo di vedere finalmente realizzate opere attese da anni. Non possono creare i problemi per poi dire di aver trovato risposte (ammesso che queste siano reali).”
“Ho annunciato nel mio intervento che ANAS ha completato lo studio che comprende le gallerie paravalanghe e delle barriere sul Colle della Maddalena” – continua Balocco – “da porre in opera in quota in altri punti dove la geometria della strada non consente la costruzione di gallerie paravalanghe. I primi interventi finanziati con 7 milioni saranno proprio le barriere che hanno tempi di realizzazione più rapidi rispetto alle gallerie che seguiranno (per un importo di circa 20 milioni)”.

Daniele Caponnetto

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium