/ Attualità

Attualità | 10 aprile 2019, 12:49

Festa della Polizia di Stato a Cuneo: "La nostra mission è di esserci sempre, nel rispetto della legge e con umanità"

Così il questore Emanuele Ricifari nel suo discorso durante la cerimonia, che si è svolta stamattina 10 aprile al teatro Toselli, alla presenza delle massime autorità civili e militari. Nel 2018 i reati sono diminuiti dell'1%

Festa della Polizia di Stato a Cuneo: "La nostra mission è di esserci sempre, nel rispetto della legge e con umanità"

Cerimonia, al teatro Toselli di Cuneo, per i 167 anni di fondazione della Polizia di Stato, alla presenza delle massime autorità civili e militari della città.

L'evento istituzionale, in contemporanea in tutta Italia, si è aperto con la lettura del messaggio del Capo dello Stato, seguito dal messaggio del Ministero dell'Interno e infine con il discorso del capo della Polizia.

Ha preso poi la parola il questore Emanuele Ricifari, in questo ruolo dallo scorso giugno 2018.

"La provincia di Cuneo garantisce un buon livello di vivibilità, si potrebbe dire addirittura ottimo. Non mancano criticità, gestite senza mai ricorrere all’uso della forza, a partire dalla questione dei migranti della frutta a Saluzzo, affrontata sempre evitando di creare ulteriori tensioni. In generale registriamo una riduzione dei delitti dell'1% circa, mentre sono aumentati i furti in casa, reati che creano allarme perché toccano la sfera privata", ha specificato nel suo intervento, nel quale ha comunicato i dati delle attività.

Massima attenzione da parte della Polizia alle fasce più deboli, in particolare le donne e i bambini, spesso vittime delle violenze domestiche. "La nostra mission è quella di esserci sempre, nel rispetto delle legge con umanità".

Il questore ha ringraziato tutti i soggetti con i quali, in questi mesi, ha collaborato, a partire dal Prefetto alla Procura alle altre forze dell'ordine ai sindaci, ricordando a questi ultimi che hanno a disposizione nuovi provvedimenti per la sicurezza e la tutela dell'ordine pubblico: tra questi il DASPO urbano.

Il grazie più sentito ai suoi collaboratori e soprattutto ai cittadini: "In questi mesi sono state tantissime le lettere, le mail e le telefonate di ringraziamento per ciò che abbiamo fatto e stiamo facendo. Questa è la nostra soddisfazione più grande, perché ci ripaga dell'impegno continuo. Dietro ogni fatto di cronaca ci sono persone, vittime e operatori, non va mai dimenticato" ha sottolineato ancora Ricifari.

Al termine del discorso è stata letta una lettera di una donna vittima di stupro, che ha ringraziato la Polizia per averle ridato fiducia nella vita. (VIDEO)

Sono stati poi consegnati gli encomi agli agenti che si sono distinti in operazioni e interventi e infine sono state premiate le scuole della Granda vincitrici del concorso "Pretendiamo legalità a scuola con il commissario Mascherpa".

Barbara Simonelli

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium