/ Politica

Politica | 27 maggio 2019, 22:19

Comunali di Alba, parla Cervella: "Non si può che accettare la scelta espressa dagli elettori"

L'imprenditore albese, candidato per il centrosinistra, commenta lo scrutinio delle Amministrative albesi, che - con 9 sezioni su 32 - vede avanti Carlo Bo, espressione della coalizione di centrodestra, con il 52,41% dei consensi, a fronte del suo risultato del 40,38%

Olindo Cervella

Olindo Cervella

Lo spoglio è ancora in corso, e - con 9 sezioni scrutinate su 32 - non ci sono ancora certezze, per quanto riguarda lo scranno di primo cittadino di Alba. Tuttavia, cominciano a circolare le prime dichiarazioni, che - salvo smentite e ribaltoni delle prossime ore - vedrebbero Carlo Bo, il candidato del centrodestra albese, affermarsi già al primo turno.

"Non si può che accettare la scelta espressa dagli elettori. In un regime di democrazia deve essere così. I risultati delle elezioni europee segnalano una volontà di protezionismo, supremazia o più in generale di difesa. Di questi segnali occorre prendere atto e su questi occorre riflettere. Come ritengo significativo riflettere sul fatto che nelle schede per le europee i voti della Lega difficilmente avessero preferenze espresse. Mi pare poi un risultato significativo che nelle europee il Pd abbia ottenuto ad Alba un 29% di voti, un consenso molto più ampio rispetto alla media nazionale e provinciale".

È un'analisi lucida e quasi rassegnata, quella del 75enne imprenditore albese, candidato della coalizione di centrosinistra, che parte dal dato europeo per ragionare poi sulle elezioni amministrative.

"I dati delle regionali rispecchiano questi stessi sentori, con una netta affermazione di Alberto Cirio, ma anche con importanti risultati di Maurizio Marello che, ad Alba, ha superato le tremila preferenze e nel collegio ha superato le cinquemila totali".

Ecco, infine, il riferimento alla Città di Alba: "I dati comunali sembrano essere stati trainati dai risultati europei e regionali. Se sarà così, non potremo che prendere atto del risultato e concentrarci sulla concretezza e la propositività, come abbiamo fatto negli anni scorsi, come abbiamo fatto in campagna elettorale e come continueremo a fare, perché è nel nostro stile e nelle nostre abitudini. L'Amministrazione Marello lascia una città dal bilancio sano e florido, progetti avviati e importanti opere pubbliche pronte da appaltare per rendere migliore e più confortevole la città. Vigileremo affinché tale eredità non venga dispersa e i progetti trovino il loro giusto compimento".

 

P.R.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium