/ Politica

Politica | 30 maggio 2019, 11:29

Consiglio comunale di Alba: questa mattina la proclamazione degli eletti

Quindici, i consiglieri di maggioranza, con la Lega che peserà per un terzo della compagine di Centrodestra. Cervella guiderà i nove consiglieri all'opposizione, mentre restano fuori Degiorgis (M5S) e Paglieri

I consiglieri comunali di maggioranza, proclamati nella mattinata di oggi

I consiglieri comunali di maggioranza, proclamati nella mattinata di oggi

Si è svolta questa mattina presso il municipio di Alba, all'interno della Sala del Consiglio, la cerimonia di proclamazione degli eletti al Consiglio comunale di Alba. In virtù del premio di maggioranza, siederanno nella massima assemblea cittadina, oltre al neosindaco Carlo Bo, 15 consiglieri dell'area di Centrodestra. La parte da leone la fa la Lega, che porta in Consiglio cinque rappresentanti: il capolista Marco Marcarino (137 preferenze), Elena Alessandria (125), Bruno Ferrero (98), il giovane Lorenzo Barbero (77) e Maria L'Episcopo (56). Saranno invece quattro i consiglieri della lista civica Alba Domani: insieme al più votato della coalizione Daniele Sobrero (340), il ristoratore Mario Fugaro (166), Clelia Vezza, moglie dell'ex sindaco Beppe Rossetto (118) e l'avvocato Gionni Marengo (103). Terza forza della coalizione, Forza Italia, che rivedrà in Consiglio Leonardo Prunotto (288) ed Elisa Boschiazzo (227). La lista civica Per Alba Cirio esprimerà invece Liliana Allena (244) e Domenico Boeri (195), mentre completeranno la maggioranza il più votato di Fratelli d'Italia - Alba 2019, Emanuele Bolla (285) e Carlotta Boffa (205), leader dell'omonima lista. Nei prossimi giorni, con la composizione della Giunta e la nomina degli assessori, nuovi spazi si apriranno per i primi esclusi delle liste dalle quali i già citati consiglieri verranno chiamati a sedere nell'esecutivo.

Sarà invece all'opposizione l'imprenditore Olindo Cervella, in minoranza con la pattuglia di eletti del Partito Democratico: con lui, il campione di preferenze Alberto Gatto (622), il vicesindaco uscente Elena Di Liddo (243), quindi Claudio Tibaldi (231), la new entry Ester Marello, figlia del sindaco uscente migrato a Palazzo Lascaris (198) e Mario Marano (122). Tra gli altri eletti in Consiglio, i più votati delle tre liste civiche del centrosinistra: Fabio Tripaldi, capolista di Alba Città per Vivere (380), Rosanna Martini, alla guida della civica Impegno per Alba (155) e Anna Chiara Cavallotto della lista Con Cervella per Alba Attiva e Solidale (112).

Per l'opposizione, non ce la fanno gli outsider Giorgio Degiorgis - che non riesce a bissare il risultato del neoeletto consigliere regionale Ivano Martinetti, che cinque anni fa portò per la prima volta il Movimento Cinque Stelle in Consiglio comunale ad Alba - e Renzo Paglieri (Alba Bene Comune): per i criteri di ripartizione dei seggi, le loro liste vengono escluse dalla rappresentanza consigliare.

Pietro Ramunno

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium